CORONAVIRUS IN CALABRIA, SANTELLI: “DOBBIAMO PREVENIRE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS, IL SISTEMA SANITARIO CALABRESE NON REGGEREBBE”

219

Si è riunito il consiglio regionale della Calabria a due mesi dalle elezioni a porte chiuse. I lavori sono stati rinviati in due occasioni per l’emergenza coronavirus. Nella giornata odierna sono stati stati eletti: il presidente del consiglio, i due vice ed i segretari questori. Durante la seduta ha preso la parola il presidente Jole Santelli. Il governatore spiega: “la Calabria viene da anni di commissariamento che hanno devastato la nostra sanità ed il nostro sistema non riuscirebbe a reggere una diffusione tipo Lombardia che ha una sanità all’avanguardia. Purtroppo i piani di rientro, le carenze di strutture e di medici non ci consentirebbero di affrontare grossi numeri di contagiati. E’ doveroso però sottolineare che stiamo facendo di tutto per allestire al meglio i presidi ospedalieri calabresi”. “Le decisioni assunte -sottolinea- come blindare la Calabria o chiudere i nostri paesi che hanno avuto una forte diffusione del virus, sono state prese per il solo bene della Calabria e dei calabresi. In questi giorni difficili non mi sono mai sentita sola: c’è una grossa collaborazione con tutta la maggioranza ed ho sentito vicini anche i consiglieri di opposizione con i quali mi sono confrontato sulle iniziative da intraprendere”, aggiunge. “dopo l’emrgenza avremo il compito di ricostruire l’Italia e la nostra Regione: dobbiamo avere la capacità e la bravura di saper spendere bene i vari finanziamenti che arriveranno sia dal governo centrale che dall’Unione Europea: lo faremo sempre con la discussione, il confronto e con i consigli di tutti”, conclude

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.