CORONAVIRUS, IN DUE GIORNI CONTROLLATE PIÙ DI 10MILA PERSONE

226

Sono state denunciate per inosservanza del decreto del presidente del consiglio dei ministri 523 persone, 15 per falsa attestazione, Controllati anche 5174 esercizi commerciali e denunciati 23 esercenti

Le Prefetture calabresi continuano ad essere impegnate nell’attività di coordinamento e monitoraggio necessarie per l’attuazione delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19 previste dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri diventati esecutivi nelle giornate di 8,9 e 11 marzo 2020. Tale attività, coordinata e svolta secondo le direttive diramate dal Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, che, tra l’altro, dà indicazioni specifiche per i controlli sul rispetto delle limitazioni della mobilità, vede in campo uomini e donne della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie locali.
I CONTROLLI IN CALABRIA IL 12 e 13 MARZO In base ai dati pervenuti ai cinque enti governativi calabresi sono 11.604 le persone controllate, di queste 531 sono state denunciate all’Autorità giudiziaria ai sensi dell’articolo 650 (inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità) del codice penale mentre a 15 persone è stata contestata la violazione dell’articolo 495 del codice penale (falsa attestazione o dichiarazione ad un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) e 496 (false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) del Codice penale.
CONTROLLI AGLI ESERCIZI COMMERCIALI Sono 5174 gli esercizi controllati dalle forze dell’ordine. 23 titolari di esercizi commerciali denunciati ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale nel totale dei due giorni di controlli. Per meglio comprendere la quantità di controlli effettuati dalle forze dell’ordine, dalla sala di coordinamento regionale delle Prefetture calabresi, sono stati comunicati anche i singoli controlli posti in essere nella sola giornata di venerdì 13 marzo.  7584 in tutto le persone controllate di cui 386 denunciate all’Autorità giudiziaria ai sensi dell’articolo 650 (inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità) del codice penale e 13 denunciate all’Autorità giudiziaria ai sensi degli articoli 495 (falsa attestazione o dichiarazione ad un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) e 496 (false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) del Codice penale. Sono 3332 esercizi controllati nella sola giornata di venerdì e 5 i titolari di esercizi commerciali denunciati ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.