CORONAVIRUS, PRIMO MORTO A CROTONE

416

La vittima è un uomo arrivato in condizioni disperate al reparto Covid-19 dell’ospedale. Verifiche su un aumento dei contagi. Sotto osservazione la situazione a Cutro

Primo caso di decesso da Coronavirus a Crotone. Non sono molte le informazioni trapelate, ma si apprende che al reparto Covid-19 del “S. Giovanni di Dio” l’uomo è arrivato in condizioni disperate nella tarda serata di ieri e il decesso è avvenuto questa mattina. Per ulteriori notizie sulla morte della persona bisogna aspettare il bollettino ufficiale dell’Asp pitagorica. Sempre dopo la pubblicazione del bollettino dell’Asp Crotone si potrà verifica le voce di un aumento del contagio rispetto ai 21 di ieri sera, mentre si attende l’esito di altri tamponi: intanto in mattinata, dal Pugliese Ciaccio (dove vengono effettuati i campioni) segnalavano un aumento di 12 casi nelle ultime 24 ore.
Gran parte dei contagiati proviene dai comuni del territorio. Sono in corso verifiche per ricostruire la provenienza dei contagiati e tra i Comuni più a rischio vi sarebbe Cutro, dove c’è stato il rientro più massiccio dal Nord del Paese.
Tra i contagiati vi sarebbero quattro operai di un consorzio pubblico, probabilmente infettati da uno dei primi casi risultati positivi al virus, anche questo riconducibile a Cutro. I lavoratori che avrebbero avuto contatti con l’uomo originario di Cutro, ma residente a Crotone, sono stati messi in quarantena, che scade il prossimo 25 marzo. Gli uffici stanno lavorando in remoto e i tecnici e gli operai del consorzio che non hanno avuto contatti con il primo contagiato continuano a prestare la propria attività lavorativa. I prossimi giorni saranno fondamentali per capire la penetrazione del contagio. Oggi a Crotone la situazione è meno bella degli altri giorni.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.