IL LAVORO SILENZIOSO ED ENCOMIABILE DEL COMITATO CRI DI MONASTERACE, PRESIEDUTO DA ANTONIO BOSCO

381

È un lavoro encomiabile, vero, concreto, quello che porta avanti il Comitato di Monasterace della Croce Rossa Italiana, ottimamente presieduto dallo stimato avvocato Antonio Bosco. Un lavoro non svolto in pompa magna ma, silenziosamente, attivamente, con volontari che propugnano i veri valori della Croce Rossa Italiana. Da 20 anni sul territorio dell’alta Locride che comprende l’area dellta Locride dall’antica Kaulon, all’odierna, da sempre presente in ambito sanitario e di protezione civile, la straordinaria associazione non si sta risparmiando neanche in questi giorni di grande emergenza. Ai vari servizi di routine (trasporto infermi, servizi sociali rivolti ai soggetti più vulnerabili) ha aderito alla campagna nazionale di Croce Rossa “Il tempo della gentilezza”. Tale attività consistente nei servizi di spesa a domicilio e pronto farmaco è rivolta a persone sole, anziane, con figli disabili ed anche persone in quarantena obbligatoria ed ha raggiunto frazioni montane ricadenti nel territorio di competenza del Comitato. “Soprattutto nel Comune di Caulonia, nelle frazioni interne” – ha espresso il presidente Bosco – ” in stretta collaborazione con il COC e le altre associazioni attive sul territorio, stiamo facendo molto volontariato. Quotidianamente” – ha proseguito l’avvocato Bosco – “i Volontari del Comitato di Monasterace e delle nostre Unità territoriali di Riace e Caulonia, con i mezzi a disposizione, raggiungono le famiglie in difficoltà con abnegazione e professionalità. L’attenzione del Comitato regionale e nazionale, nonché donazioni di privati hanno fatto sì che tutti i volontari potessero usufruire, come giusta regola dei dispositivi di protezione individuale. Tutti gli interventi effettuati da volontari formati, vengono giornalmente “reportati” dai 4 operatori di sala operativa e trasmessi alla Sala Operativa regionale e da questa alla Sala operativa nazionale. Gli automezzi già a disposizione del Comitato sono stati implementati da un’autovettura inviata dal Comitato Centrale in comodato d’uso grazie alla convenzione sottoscritta con il gruppo FCA Bank e la controllata Leasys. Lo slogan che Tutti i volontari del Comitato di Monasterace vogliono trasmettere alla popolazione” – ha concluso il presidente – è “noi non possiamo….voi restate a casa”.

Il presidente del Comitato di Monasterace, l’avvocato Antonio Bosco
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.