L’EMERGENZA GALOPPA, L’OSPEDALE DI CATANZARO NON ASPETTA CONSIP

171

L’Ao “Pugliese Ciaccio” attiva la procedura negoziata per la fornitura urgente di dispositivi per il reparto Malattie infettive

L’azienda ospedaliera “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro ha attivato una procedura negoziata “sotto soglia” per la fornitura urgente di dispositivi medici specialistici destinati all’allestimento di dieci ulteriori postazioni di terapia sub intensiva nel reparto di Malattie Infettive. Lo prevede una delibera adottata dal commissario straordinario dell’Ao catanzarese, Giuseppe Zuccatelli, alla luce dell’emergenza Coronavirus. La delibera – si legge nel provvedimento – è motivata anche dal fatto che «è quanto mai opportuno attivarsi per un certo numero di approvvigionamenti nelle more che l’esecuzione delle forniture Consip gestite dal Governo vada in porto secondo il preannunciato e rateizzato programma di consegne». La delibera del commissario dell’azienda ospedaliera “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro esprime «la volontà dell’amministrazione di ricercare un contraente! per una fornitura suddivisa in due lotti: 10 monitor multiparametrici per il monitoraggio di Ecg, Saturazione O2, pressione non invasiva e temperatura, e 10 generatori di flusso dotati di turbina silenziosa. La trattativa – è riportato ancora nella delibera aziendale – «sarà condotta mediante confronto concorrenziale aperto sulla piattaforma elettronica Me.Pa – Consip» e i dispositivi medici oggetto della fornitura «saranno acquistati dal concorrente che offrirà, per ciascun lotto separatamente, il prezzo più basso» ai sensi delle normative sugli appalti.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.