UN FEBBRAIO INTENSO PER I FISCHIETTI LOCRESI, DIVISI TRA ARBITRAGGIO, ASSOCIAZIONISMO E BENEFICENZA.

403

A inizio mese la visita dell’Internazionale Alessandro Costanzo

Un mese di febbraio intenso e ricco di appuntamenti per gli associati della sezione AIA di Locri, che li ha visti impegnati su più fronti. Ma andiamo per ordine.

Ad inizio mese una delegazione guidata dal Presidente Roberto Rispoli ha fatto capo presso il comune di Sant’Ilario dello Jonio, presso il quale sono stati acquistati, grazie alle donazioni ricevute durante l’evento “La Befana della Beneficenza”, alcuni ticket per buoni pasto, che sono stati immediatamente devoluti a due famiglie indigenti le quali potranno così sostenere le spese della mensa per i propri figli fino alla fine dell’anno scolastico. Un piccolo gesto che però ha sicuramente reso felice le due famiglie del territorio locrideo.

Ma l’appuntamento principale si è tenuto giovedì 6 febbraio 2020. Infatti, nel quadro degli incontri istituiti dal Presidente AIA, Marcello Nicchi, per avvicinare i vertici arbitrali alla periferia, ha fatto visita alla Sezione di Locri l’Assistente Arbitrale Alessandro Costanzo, Internazionale dal 2014, siciliano di origine ma appartenente alla sezione di Orvieto (Tr).

Alessandro ha prima voluto incontrare “sul campo” i fischietti locresi, svolgendo così nel pomeriggio un allenamento presso lo stadio comunale “G. R. Macrì” di Locri, insieme ad un cospicuo gruppo di associati, ai quali ha impartito importanti suggerimenti ideali in fase di approccio alla gara sotto il punto di vista atletico, nonché utili consigli durante l’allenamento settimanale che gli arbitri svolgono regolarmente. Successivamente, dalle ore 19, si è svolta la Riunione Tecnica dove, dopo i consueti saluti di rito portati dal Presidente Roberto Rispoli e dal Componente del Comitato Nazionale Stefano Archinà (associato della sezione locrese), l’ospite Alessandro Costanzo ha illustrato con grande disponibilità e competenza, quello che è stato il suo percorso che l’ha portato in pochi anni dall’Eccellenza fino alla Serie A e quindi alle gare internazionali. Il suo credo principale, che ha voluto trasferire agli associati locresi, è basato sul fatto che bisogna sempre inseguire il proprio sogno, ma che solo con costanza ed umiltà si possono raggiungere risultati importanti.

La serata si è poi conclusa presso un locale della zona dove insieme ad oltre 40 associati, Alessandro Costanzo ha potuto gustare alcune pietanze locali.

Ma non finisce qui. Infatti dal 21 febbraio, la famiglia arbitrale locrese si è allargata con l’ingresso di ben 9 nuovi fischietti che hanno brillantemente superato l’esame finale. Il corso arbitri, organizzato e tenuto da Pasquale Muscatello, ha visto la partecipazione costante di tutti i ragazzi che si erano iscritti, poi ammessi appunto all’esame finale. La commissione esaminatrice è stata presieduta dal Componente Regionale Pino Mandaradoni, con componenti Francesco Di Bellonia e il Presidente sezionale Roberto Rispoli; ha svolto le funzioni di segretario Francesco Borzomì. Un primo importante passo per una Sezione come quella di Locri che vive la stessa crisi “di vocazione” di tutta Italia, ma che è ancora più accentuata in un territorio come quello locrideo.
Grande soddisfazione da parte del Presidente Rispoli e di tutti gli associati che hanno accolto i nuovi arbitri fin da subito. Infatti, dalle 19 della stessa giornata, si è tenuta la consueta Riunione Tecnica, che ha visto nuovamente presente, questa volta nelle vesti di relatore, Stefano Archinà, che ha improntato l’intervento sull’attività in seno al governo dell’AIA, spaziando sugli ultimi provvedimenti e accennando i progetti futuri. Stefano Archinà, già presidente della Sezione di Locri, nonché presidente del Comitato Regionale Arbitri Calabria per diversi anni e attualmente in carica come Componente del Comitato Nazionale dell’AIA, ha inteso dare anche uno sprone ai ragazzi, incitandoli a impegnarsi al massimo con serietà e soprattutto tanta passione.

In platea, tra gli altri, il Componente regionale Mimmo Maio e il Prefetto in pensione Giuseppe Gualtieri, noto associato locrese.

Questi invece i nuovi arbitri: Mario Marzano, Mirko Nadile, Damiano Tornese, Vincenzo Agostino, Bruno Azzarà, Fortunato Mafrici, Livio Lia, Giuseppe Piscioneri e Mario Martino.

Insomma, un febbraio intenso per gli arbitri locresi che si sono divisi tra associazionismo, arbitraggio e beneficenza, con un in bocca al lupo da parte di da parte di tutti gli associati ai nuovi arrivati!

Francesco Carbone

Ufficio Stampa AIA Locri

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.