3 Dicembre 2020

 

Continuano le web conference incentrate sull’attuazione delle Politiche di coesione e sul ruolo dell’Europa di fronte al Covid-19

 

L’EDIC “Calabria&Europa” di Gioiosa Jonica al fianco delle scuole calabresi di ASOC1920

 

Anche durante il periodo di restrizione imposto dalla crisi Covid-19 l’Edic “Calabria&Europa” di Gioiosa Jonica sta continuando il lavoro di animazione territoriale al fianco delle scuole calabresi.  Lo fa sostenendo i team di studenti impegnati nel percorso di monitoraggio civico a scuola di Open coesione. Una strada avvincente e tutta da scoprire, che sta rendendo davvero 2.0 il percorso di cittadinanza attiva cui prendono parte ben 29 scuole in ambito regionale. Un concorso tutto giocato sulla conoscenza dell’Europa e dei meccanismi di finanziamento dei Fondi SIE che vengono analizzati grazie all’uso sui dati aperti dell’open journalism. Oggi, in seguito al lockdown imposto dalle misure di contenimento per il Corona virus, il percorso si è arricchito di web conference e dibattiti giocati a distanza con i giovani delle scuole supportate su tutto il territorio regionale. Alle web conference organizzate con esperti di calibro nazionale e regionale hanno aderito il Team Terra di Mezzo dell’IIS Ciliberti di Crotone, ora più che mai impegnato nell’indagine per scoprire i legami intercorrenti tra l’utilizzo dei fondi strutturali e l’ingerenza delle famiglie di mafia. Con gli studenti dell’IIS Ciliberti si è tentato un excursus sulle politiche europee messe in campo per fronteggiare la crisi da Covid-19 ma anche per prevenire il dilagare della potenza economica della criminalità grazie anche all’utilizzo di eventuali finanziamenti agevolati pensati per aiutare i cittadini ad affrontare la crisi contingente. A discutere con i ragazzi oltre al team di Edic il Presidente del CIME Pier Virgilio Dastoli. A questo incontro è seguita la web conference con il team Cinemedma del Liceo Piria di Rosarno, che ha accolto l’invito a discutere di Europa e misure per fronteggiare il gap economico e sociale post covid-19, puntualizzando il particolare focus sullo stato delle imprese culturali fortemente impoverite e bloccate dall’emergenza sanitaria. Anche in questo caso i ragazzi di Rosarno hanno animato il confronto con gli esperti di Edic, Fimmina TV e il Presidente del Cime con le loro domande ed i dubbi connessi ad un periodo certo non semplice da affrontare. Quindi il dibattito sulla sanità calabrese e il focus sullo stato di quella della Locride messa a dura prova dalla crisi sanitaria da Corona virus ha animato l’incontro con il Liceo Zaleuco ed il Team Igea2.0. Un dibattito quanto mai attuale, visto che i giovani dello Zaleuco, proprio in questa tornata di Asoc, stanno analizzando lo stato dei finanziamenti destinati da anni alla mai realizzata casa della Salute di Siderno. In questo caso l’incontro ha coinvolto anche l’ex assessore regionale al Bilancio Maria Teresa Fragomeni, che ha affrontato con i giovani la cronistoria, non semplice di un progetto aperto dal 2009 che avrebbe potuto fare la differenza oggi rispetto all’esigenza territoriale di un valido supporto di assistenza e cura.

Domani 28 Aprile si terrà invece l’incontro con il tema dei giovani dei “Licei Mazzini” di Locri diretti dal prof Francesco Sacco e guidati dalla Prof.ssa Daniela Callea, che sarà rivolto ad analizzare con la partecipazione della Dott.ssa Grazia Laganà dell’ISTAT Regionale, lo stato del monitoraggio in corso sul progetto “Impianto Sportivo San Giovanni Bosco” realizzato nell’ambito del PON FESR: “Sicurezza per lo sviluppo”. Il team Flairplayers, il cui nome fa chiaro riferimento al Fair Play, letteralmente “Gioco corretto”, cercherà di ampliare anche a distanza lo stato di un finanziamento purtroppo allo stato ancora non speso per la realizzazione dell’importante struttura sportiva. L’impressione è che nonostante la reclusione forzata dettata dalla pandemia i giovani monitor delle scuole calabresi siano oltremodo attivi e partecipi della società locale e capaci di sollevare questioni profonde e spesso difficili da evadere. Grande è la soddisfazione nel ritrovare i nostri open journalist attivi e determinati ad andare avanti forti del loro spirito di cittadini attivi.           

 

 

Il Responsabile EDIC

Calabria&Europa Gioiosa Jonica

Alessandra Tuzza

www.eurokomonline.eu

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.