CORONAVIRUS, CONTE AGLI ITALIANI: “PASQUA E PASQUETTA IN CASA, POI SI VEDRÀ”

487

Il presidente del Consiglio in una conferenza stampa ha annunciato il mantenimento delle attuali misure fino al 13 aprile

“Non siamo ancora nelle condizioni di alleviare i disagi. Il Comitato tecnico scientifico ci spiega che si cominciano a vedere i primi risultati. Pertanto ho appena firmato il nuovo Dpcm che proroga le misure disposte fino al 13 aprile”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, questa sera, rivolgendosi agli italiani ha annunciato che Pasqua si farà in casa. “Invito tutti -ha sottolineato Conte – a rispettare le misure perchè c’è una sparuta minoranza che non rispetta le regole. Abbiamo disposto sanzioni molto severe e multe onerose perchè non ci possiamo che l’irresponsabilità di alcuni comporti un danno nei confronti di tutti”.

Pasqua in casa. “Il personale medico e gli operatori sanitari più esposti ma anche i lavoratori devono avere rispetto. Mi dispiace che queste misure capitino a Pasqua, ma saremo purtroppo costretti ad affrontare questi giorni di festività nel regime restrittivo. Questo sforzo ci consentirà di iniziare a valutare una prospettiva. Nel momento in cui i dati si consolideranno programmeremo un allentamento delle misure. La fase due sarà quella del rallentamento e la fase tre sarà quella del ritorno alla vita normale e della ricostruzione della vita sociale ed economica”. Sull’Europa il capo del governo non ha fatto passi indietro: “L’Ue -ha sintetizzato dovrà dimostrare di esserci in questa fase di cambiamento epocale”

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.