Mer. Apr 14th, 2021

 E’ diventata quasi un punto di riferimento per le farmacie romane, dopo alcune vicende che l’hanno vista, nei giorni scorsi, alla ribalta nelle televisioni nazionali. Ed è di Locri. Si tratta di Maria Grazia Mediati , molto conosciuta nella Locride, che continua a frequentare per le vacanze estive, anche se da una ventina d’anni si è trasferita nella Capitale dove gestisce un’importante farmacia. Il suo esercizio è stato preso di mira nelle ore notturne da ignoti che hanno frantumato la vetrina blindata e sono entrati rubando soldi e medicinali. Episodi che si sono ripetuti in altre farmacie, suscitando l’attenzione dei media, dove la dottoressa Mediati ha raccontato la sua vicenda, e le sue paure.

 

«Abbiamo paura – ci ha detto al telefono – del coronavirus ma non solo. Siamo diventati un bersaglio per i malviventi mentre cerchiamo di mantenere in piedi il sistema di dispensazione del farmaci. Stiamo vivendo nella mia farmacia come in tutte le altre, qui a Roma, una situazione molto difficile. Abbiamo paura anche quando la sera chiudiamo per tornare a casa. Siamo comunque chiamati a resistere, e continuiamo a svolgere il nostro lavoro con sacrifici, cercando di proteggerci al meglio, e con la consapevolezza che adesso è necessario non mollare. Il timore dei contagi in farmacia c’è, inutile negarlo. – aggiunge – Spesso entra gente con tosse, raffreddore e altri sintomi per chiederci consigli che cerchiamo, nei limiti delle nostre possibilità, di esaudire le loro aspettative. Ma questo ci condiziona e quando torniamo a casa siamo costretti a stare lontano dai nostri figli anche perché, purtroppo, abbiamo registrato il fatto che alcuni farmacisti si sono ammalati e qualcuno è stato anche costretto a chiudere. Speriamo che la situazione si normalizzi ma chiediamo, intanto, anche il sostegno dei cittadini e delle forze dell’ordine».

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.