CORONAVIRUS. SANITIZZAZIONE DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI, ANASTASI: “LA REGIONE CHIARISCA”

165

 Il Consigliere regionale di “ Io resto in Calabria”, Marcello Anastasi, in una nota stampa, pone all’attenzione del Governo regionale “la necessità di diramare delucidazioni in merito alla questione della sanitizzazione dei locali da parte degli operatori commerciali”.

 
“Parlare di sanificazione ambientale senza però specificarne nel dettaglio, in che modo e con quali prodotti e strumenti farlo – dice Anastasi – appare molto generico. Inoltre è da capire se per le raccomandazioni di sanificare gli ambienti di lavoro si possa, sempre e per qualsiasi ambiente, ricorrere al fai date . Infatti – prosegue il consigliere regionale – è soprattutto in merito all’ eventuale obbligo di ricorrere a ditte specializzate per la sanificazione ambientale che necessita rassicurare gli operatori,tenendo conto della questione dei costi ai quali andrebbero incontro, che variano decisamente a seconda dell’ampiezza dei locali e di ogni singola e specifica attività, per le quali si suppone servano anche misure straordinarie e differenti da caso a caso”.
“Sicuramente, tra i tanti, sono i piccoli esercenti a soffrire di più la situazione in corso . E’ vero pure che se per sanificare locali di piccola e media dimensione in maniera ordinaria, come finora si è fatto, il costo avrebbe un certo peso, che per quanto più contenuto costituirebbe motivo di difficoltà vista la generale condizione economica del momento. Altro sarebbe – sottolinea Marcello Anastasi – il peso da sostenere se si dovesse ricorrere a società specializzate i cui costi lieviterebbero decisamente e, ancor di più, a seconda dell’ampiezza degli spazi dei locali. Alla luce di queste considerazioni c’è da prevedere, quindi, che molti esercenti potrebbero vedersi costretti ad optare di non riaprire i propri negozi con tutte le ulteriori conseguenze che ne deriverebbero”.
“Il Consigliere regionale di “ Io resto in Calabria”, propone dunque che per le categorie di lavoratori di questo settore la Regione Calabria provveda in tempi brevi per rassicurare e dare indicazioni in tempi brevi in ordine alle specifiche per sanitizzare gli ambienti di lavoro, ponendoli nelle condizioni di poter affrontare con maggiore serenità il riavvio delle loro attività commerciali”.
“Si consideri anche questo, purtroppo, fra i tanti altri problemi da dover superare in questo momento difficile per tutti al fine di favorire nel migliore dei modi la ripartenza economica regionale prevista con la cosiddetta fase due. L’auspicio sincero – conclude Marcello Anastasi – è che anche in tal modo si possa dare un ulteriore contributo utile per accelerare l’avvio di tutti i processi sociali indispensabili e concretamente garantire il ritorno prima possibile alla normalità del vivere quotidiano”.
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.