Ven. Mag 7th, 2021

Ha dei trascorsi politici di tutto rispetto, il professore Nicola Frammartino, essendo stato uno degli esponenti di spicco della sinistra calabrese, più volte Sindaco di Caulonia e anche consigliere provinciale reggino. Dopo le vicessitudini politiche degli ultimi giorni e, in merito alla Seduta del Civico Consesso di ieri, ha diramato una nota in cui si legge:
“E’ stato un Consiglio molto sobrio: niente della vecchia retorica, né si sono viste la veemenza e la impetuosità di altri momenti. Ci aspettavamo un Consiglio caldo, movimentato, combattuto; invece, è stato un Consiglio calmo: tutti gli interventi, sia di maggioranza che di opposizione, sono stati calmi e pacati. Nessuno ha cercato lo scontro e lo scontro non c’è stato. Molti di noi, che ci aspettavamo un duello, siamo rimasti delusi. I consiglieri Maria Elisabetta Cannizzaro e Cosimo Scicchitano Petrolo, entrambi appartenenti al gruppo di maggioranza, avevano chiesto, alcuni mesi fa, il rinnovamento della Giunta, così come era stato stabilito all’inizio della consigliatura. Una richiesta normale e legittima, quella dei due consiglieri, una richiesta democratica, che ha avuto il merito di animare, anche se con moderazione, la politica cauloniese. Poiché, ho mostrato in questi mesi una simpatia per i due consiglieri, voglio spendere una parola a loro favore. Porre il problema del ricambio del personale politico è un fatto del tutto democratico (perciò si vota ad ogni scadenza, se no la classe dirigente diventerebbe inamovibile). E’ vero che molta cultura popolare guarda ai cambi del personale politico come a un fatto negativo. E’ un residuo della vecchia cultura monarchica e signorile dei tempi in cui i ricambi li provocavano o la morte del Principe e la sconfitta sul terreno militare del Signore. Oggi non è così: oggi il cambio del personale politico, attraverso cui passano i grandi e i piccoli cambiamenti della storia, è un fatto normale ed è frutto della normale dialettica politica.

I due Consiglieri, Maria Elisabetta Cannizzaro e Cosimo Scicchitano Petrolo, per dare forza alla loro richiesta, si sono astenuti nella votazione di approvazione del bilancio preventivo; la consigliera Cannizzaro, inoltre, ha rassegnato le dimissioni da capo-gruppo di maggioranza.

La Sindaca ha fatto un’apertura alle richieste dei consiglieri Cannizzaro e Scicchitano Petrolo e si è impegnata di convocare una riunione del gruppo di maggioranza per dare una risposta che soddisfi le richieste dei due consiglieri ai quali va riconosciuto il merito di avere scelto la strategia più giusta per raggiungere gli obiettivi che si erano proposti e di averla gestita con insospettabile maestria, senza spingere il Comune in una situazione di incertezza.”

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.