Sab. Mag 15th, 2021

“UNA BATTAGLIA CHE ABBIAMO VINTO TUTTI INSIEME RISPETTO AI SOLLECITI CHE ABBIAMO FATTO.” TAMPONI ANALIZZABILI DIRETTAMENTE A LOCRI, LA PROCEDURA E’ PARTITA, L’ASP DI REGGIO CALABRIA HA DECISO PER IL “SI” E OGGI COME PER PRASSI HA CHIESTO FORMALE AUTORIZZAZIONE ALLA STRUTTURA COMPETENTE DELLA REGIONE CALABRIA DI POTER ACQUISTARE IL MACCHINARIO. MA ATTENZIONE: ALTRE DUE BUONE NOTIZIE, L’ASTENTERIA IERI E’ STATA COMPLETATA PER POTER “OSPITARE” TEMPORANEAMENTE CHI E’ IN ATTESA DI CONOSCERE L’ESITO DEGLI ESAMI DEL TAMPONE. L’ALTRA E’ CHE STANNO PER ESSERE FINALMENTE ACQUISTATI E RIFORNITI LE FARMACIE OSPEDALIERE DEI MEDICINALI SALVA VITA ! COSE CHE SICURAMENTE FANNO TANTO MA TANTO MORALE ! Sulla questione dei tamponi abbiamo interpellato -oltre ad alcuni medici- anche il consigliere regionale Raffaele Sainato come pure al consigliere regionale Giacomo Crinò, che hanno da subito evidenziato agli organi competenti questa indispensabile necessità. Ci siamo interessati della questione perchè -sia come cittadino che come Presidente della Consulta delle Associazioni, sin dai primi giorni che si è parlato di Covid-19 abbiamo stata avviato giornalmente una intensa ed a volte molto dura informazione-comunicazione tendente a raccomandare alla gente il rispetto delle disposizioni emanate dagli organi di governo nazionale, regionale e locale nonchè quelle delle autorità sanitarie, finalizzate ad evitare il contagio della comunità. Per ultimo abbiamo pubblicato le conversazioni-consigli-criticità con i medici di base, i farmacisti i medici pediatri. Da diversi giorni ci stavamo interessando alla pesantissima situazione che si è creata al Pronto Soccorso di Locri dove gli ammalati, le persone che arrivano in ospedale chiedendo cure ed interventi, sono costretti a parcheggiare ristretti in poco spazio per due-tre giorni prima di essere in carico, perchè giustamente bisogna prima verificare la loro condizione coronavirus positiva o negativa, a tutela di tutti. Una situazione pericolosissima per tutta la Locride, che sebbene al momento è riuscita a contenere o forse anche a respingere il virus -ma meglio andare cauti a dire questo- nel caso in cui si accendesse il contagio saremmo veramente impossibilitati ad essere assistiti, stante appunto la precarietà dei servizi Covid-19 presso l’Ospedale di Locri. Il primo passo infatti è quello di costruire due percorsi, ma prima ancora essere certi degli esiti dei tamponi. Cosa impossibile a Locri perchè il servizio non c’è e bisogna attendere l’esito del primo e del secondo tampone da Reggio Calabria, nel frattempo ammassati e parcheggiati nell’area del Pronto Soccorso.. Una situazione fortemente segnalata sin da subito dagli stessi Sainato e Crinò alle autorità competenti, ma anche dai Dottori Ceratti e Zappia su fb. E per scrivere cose fondate su fatti certi, ci siamo attivati interpellando anche organi interni ospedalieri e del distretto sanitario e oggi anche i consiglieri del nostro territorio, che tra l’altro nei vari post che ho pubblicato sono stati presi di mira dai lettori. Riportiamo di seguito la sintesi della conversazione telefonica che abbiamo avuto con il Consigliere Regionale Raffaele Sainato qualche minuto fa. Raffaele ha risposto un secondo dopo che ha ricevuto il nostro messaggio wsapp, e di questo dobbiamo dare atto e ringraziarlo. “L’ASP HA GIA’ CHIESTO L’AUTORIZZAZIONE ALLA REGIONE DI COMPRARE IL MACCHINARIO PER FARE I TAMPONI A LOCRI ED ANALIZZARLI SUL POSTO SENZA DOVER RICORRERE ALL’INTASATO LABORATORIO DI REGGIO CALABRIA. STO SOLLECITANDO IN TAL SENSO GLI ORGANI REGIONALI COMPETENTI AFFINCHE’ QUESTA AUTORIZZAZIONE VENGA DATO IN TEMPI BREVISSIMI. IO RITENGO CHE E’ UNA BATTAGLIA CHE ABBIAMO VINTO TUTTI INSIEME RISPETTO AI SOLLECITI CHE ABBIAMO FATTO. QUINDI ADESSO ABBIAMO L’EX-ASTENTERIA PRONTA , QUINDI LE PERSONE CHE VERRANNO IN OSPEDALE POTRANNO ESSERE OSPITATI IN QUESTI LOCALI IN ATTESA DI CONOSCERE L’ESITO DEI TAMPONI. SE SI COMPRA IL MACCHINARIO ABBIAMO ANCHE I LOCALI DOVE POTERLO COLLOCARE E FAR LAVORARE IL PERSONALE SPECIALIZZATO. CON IL DIALOGO PIANO PIANO STIAMO METTENDO LE COSE A POSTO PER TUTTO QUELLO CHE ALL’OSPEDALE SPETTA. IO DI MIO HO INTERESSATO GLI ORGANI REGIONALI PER AVERE L’OK AL PIU’ PRESTO POSSIBILE, . NON APPENA SAPREMO QUALCOSA, VE LO FAREMO SAPERE. TRA LE ALTRE COSE HO SOLLECITATO GLI ORGANI COMPETENTI PER PROVVEDERE A FORNIRE LE FARMACIE OSPEDALIERE DEI FARMACI SALVAVITA. PROPRIO OGGI MI E’ STATO ASSICURATO CHE LE DELIBERA DI ACQUISTO SONO STATE ADOTTATE E PUBBLICATE. QUINDI ANCHE QUESTO IMPORTANTISSIMO PROBLEMA E’ IN VIA DI SOLUZIONE. INSOMMA, CON IMPEGNO COMUNE STIAMO CERCANDO DI DARE DIGNITA’ ALL’OSPEDALE DI LOCRI MA ANCHE AL TERRITORIO. ANCORA NON ABBIAMO FATTO NIENTE RISPETTO A QUELLO CHE VA FATTO PERO’ PRESTO CERCHEREMO DI FARE I GIUSTI PASSI AVANTI”. POCO DOPO ANCHE IL CONSIGLIERE REGIONALE GIACOMO CRINO’ HA DATO CONFERMA. Benissimo, quello che ci è stato detto è confermato anche dagli atti ufficiali. UN GRANDE SOSPIRO DI SOLIEVO,

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.