NERI (FDI) SU APPROVAZIONE BILANCIO: FONDI PER CALABRESI FUORI SEDE E ASSOCIAZIONI DELL’ARTIGIANATO

156

Il Consiglio regionale ha approvato, su proposta del gruppo di Fratelli d’Italia, importanti provvedimenti che, considerato un bilancio ingessato per morfologia strutturale (solo con 767 milioni di risorse libere su 7 miliardi è impossibile immaginare fluidità di manovra) e risorse legittimamente centellinate per via dei tagli lineare dei quali è stato oggetto, sono da considerarsi un risultato più che soddisfacente.

Sui calabresi fuori sede penso che si sarebbe potuto trovare un percorso adeguato affinché nel massimo della sicurezza e con rientri tracciati, la Regione avrebbe potuto far tornare a casa giovani studenti e lavoratori in difficoltà, d’accordo con i comuni d’appartenenza sul periodo di quarantena da garantire necessariamente. D’altro canto, comprendendo la preoccupazione della Presidente Santelli – di non disperdere l’ottimo lavoro di ‘contenimento’ del contagio fatto sino ad oggi in Calabria – l’istituzione di un fondo per tutti coloro che non potranno far rientro a casa, è da considerarsi una percepibile attenzione della Regione Calabria verso i nostri conterranei che fuori sede stanno affrontando con disagio l’emergenza coronavirus.

La proposta del gruppo Fdi – approvata all’unanimità – prevede l’istituzione di un fondo di 3 milioni di euro destinati a coprire le spese di affitto, le utenze e le spese di trasporto pubblico delle famiglie degli studenti calabresi fuori Regione o pendolari.

È stato approvato in Consiglio nella seduta di ieri un altro provvedimento importante a favore delle associazioni di categoria come Confartigianato, Cna, Casartigiani. Si tratta di un emendamento – avanzato da Fdi – alla legge di bilancio che incrementa di 40 mila euro lo stanziamento previsto dalla legge regionale sull’artigianato (L.R. 5/2018) per i contributi alle suddette associazioni. Il contributo, che per l’anno 2019 ammontava a 140 mila euro per il 2020 era stato ridotto a 90 mila euro: una diminuzione del 36 per cento che va ben oltre la soglia del 10 per cento dei tagli lineari.

L’approvazione dell’emendamento proposto ha permesso di portare il contributo complessivo a 130 mila euro, perché in questa fase complicata per le realtà dell’artigianato calabrese, legata all’emergenza coronavirus, all’attività di ordinaria amministrazione delle associazioni si aggiungono gli sforzi straordinari di assistenza alle imprese.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.