POLITICA CAULONIESE: RISPOSTA GARBATA, DEL CONSIGLIERE COSIMO SCICCHITANO PETROLO, ALL’APPELLO DELL’ASSESSORE MARIA GRAZIA DIMASI

345

Riportiamo, qui di seguito, la nota diffusa dal consigliere di maggioranza, Cosimo Scicchitano Petrolo, già assessore e figlio del compianto e stimato sindaco Giacomo, considerato uno dei migliori nella storia della Calabria. Il consigliere Scicchitano Petrolo, rispondendo a una nota pubblica dell’assessore della giunta Belcastro, avvocato Maria Grazia Dimasi, ha scritto:
“Rimando con garbo al mittente, dott.sa Dimasi, il suo velato rimprovero per aver aperto una crisi in un momento così delicato.
Per tradizione ed educazione paterna sono abituato a costruire SEMPRE e giammai a demolire una cosa che, peraltro, avevo contribuito a far nascere .
Fino al mese di
dicembre il mio comportamento è stato propositivo e produttivo.
Non mi sarei sognato di aprire una crisi amministrativa in questo momento cosi particolare, perché mio padre prima, e io poi, abbiamo sempre anteposto l’interesse e il bene di Caulonia a qualunque altro.
Già con l’Amministrazione di Piero Campisi, come assessore, avevo rinunciato all’indennità, perché il paese non poteva sostenerne il peso.
Rimando al mittente quindi ed a tutta la Giunta la responsabilità della crisi che è stata voluta e provocata da chi è venuto meno agli impegni assunti.
A dicembre i signori assessori avrebbero potuto e dovuto chiedere al Sindaco il “ricambio” pattuito, per consentire ad ogni consigliere di esprimere al meglio le proprie potenzialità.
Da dicembre sono passati 5 mesi.
Il problema covid è scoppiato in Calabria a marzo .
Pertanto mi chiedo chi e che cosa abbia impedito alla Giunta di chiedere, già da novembre, al Sindaco questo avvicendamento
Il Sindaco,depositario del nostro disappunto, una cosa avrebbe potuto fare. Avrebbe
potuto aprire tempestivamente una discussione e un sano dibattito sull’argomento, un tavolo di confronto sul quale mettere in chiaro aspettative, dubbi, e anche critiche costruttive, così da evitare esasperazioni e conflitti.
Fino ad oggi il silenzio. Guarda caso, si svegliano dal loro torpore, dopo il mio comunicato stampa e parlano oggi 24 aprile due giorni prima del Consiglio per l’approvazione del bilancio, del quale il sottoscritto non ha alcuna contezza, proprio perché ha voluto,sin dal mese di dicembre, con la sua assenza, lanciare un messaggio ed un richiamo di memoria alla Giunta.
Consentitemi di pensare che questo risveglio sia alquanto sospetto e strumentale.
Ma, come dicevo prima, voglio ancora una volta essere costruttivo e propositivo. Quindi, invito la Giunta nelle persone degli assessori ed il Sindaco a confermare pubblicamente, a mezzo stampa, prima del 27 p.v. le intenzioni dichiarate dalla dott.sa Dimasi che ringrazio pubblicamente, per avermi dato la possibilità di chiarire ulteriormente le mie già manifeste posizioni.
Che ognuno si assuma le proprie responsabilità, senza attribuire ad altri “colpe” di cui essi stessi…..si sono macchiati.
Tanto dovevo ai miei elettori e ai miei compaesani, affinché non ci siano ombre sul mio operato e sulle mie scelte che, ribadisco, non obbediscono ad interessi personalistici, a nessuna logica di partito o a presunte manipolazioni da parte di terze persone, perché uomo da sempre libero.
Io obbedisco solo alla mia coscienza ed alle regole di trasparenza, di coerenza e di legalità che mi sono state tramandate.”

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.