4 Dicembre 2020

Con due risoluzioni il Parlamento olandese ha esortato il suo governo a non accettare gli Eurobond e a tenere invece il punto sulla condizionalità per l’utilizzo del Mes. Una reazione che nella situazione di crisi che sta travolgendo tutta Europa ha fatto storcere il naso a molti.

“Vedo con un po’ di rabbia la fermezza dell’Olanda”: così il giornalista e conduttore di Report Sigfrido Ranucci ha commentato la vicenda ai nostri microfoni. Il motivo lo spiega in questa intervista di Francesco Vergovich.

“Io vedo con un po’ di rabbia la fermezza dell’Olanda a non aderire alla proposta dei coronabond. Vorrei ricordare che Booking è una società olandese che si prende il 20% quando vengono prenotate le vacanze, porta gran parte degli introiti all’estero sottraendoli ai nostri gestori e al nostro turismo. Ecco questo è vivere alle spalle della nostra bellezza.

Ci sono grandi multinazionali del web che fanno finta di niente e girano le spalle che hanno vissuto per un decennio alle spalle della nostra bellezza portando soldi nei paradisi fiscali e sottraendoli al welfare, cioè alle cure, alla qualità dell’istruzione e dell’aiuto ai più deboli e ai più fragili, quelli cioè che stanno pagando in questo momento. Quando si ripartirà, quando la gente avrà astinenza delle nostre bellezze, facciamocela pagare cara questa cosa”.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.