SANT’AGATA DEL BIANCO DICE NO AL 5G

653

L’Amministrazione Comunale di Sant’Agata del Bianco ha approvato oggi, 20 aprile 2020, con Delibera di Giunta n.51, l’adesione alla moratoria per la sperimentazione della tecnologia 5G su tutto il territorio comunale e il monitoraggio ambientale per la tutela della salute pubblica. Non si potranno installare, quindi, antenne della nuova tecnologia 5G su tutto il territorio di Sant’Agata del Bianco.
La Giunta comunale composta da Domenico Stranieri (Sindaco), Domenico Alafaci (Vice Sindaco) e Jaime Gonzalez (Assessore con delega all’Ambiente) ha accolto l’invito dell’Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita con il quale si richiama la responsabilità dei governanti che agevolano la messa in atto di questa nuova generazione delle telecomunicazioni 5G senza alcun approccio critico, invitando le Amministrazioni ad effettuare una valutazione approfondita su questa nuova tecnologia.
L’Amministrazione Comunale di Sant’Agata del Bianco, sia nel programma di mandato amministrativo 2016-2021 che nel DUP di luglio 2019 ha già sostenuto l’esigenza di avviare una attiva campagna di promozione, anche tra i giovani della Locride (vedi App progetto Step), sui temi della tutela ambientale, della salute e della democrazia partecipativa.
Per questo, oggi, si è deliberato quanto segue:
di esprimere parere negativo (fino quando non sarà garantita la completa sicurezza di questa nuova tecnologia) riguardo l’installazione sul territorio comunale di SantAgata del Bianco di antenne della nuova tecnologia 5G;
di astenersi per il futuro dallautorizzare, asseverare e dare esecuzione a progetti relativi a nuove tecnologie come il 5G che possano condurre ad un aggravamento delle condizioni di insalubrità ambientale;
di aderire al documento sottoscritto da 170 scienziati di tutto il mondo, di cui 27 italiani, che chiedono una moratoria sulla realizzazione della rete 5G;
la riaffermazione della tutela e della salvaguardia della salute umana e della tutela ambientale come valori di rilievo costituzionale, nonché beni inalienabili (articolo 9, secondo comma e articolo 32, primo comma) inoltrando pertanto la presente delibera della Giunta del Comune di SantAgata del Bianco ai Ministeri di Ambiente, del Territorio e della Tutela del mare, della Salute e dello Sviluppo Economico e allOsservatorio Ambientale per il Diritto per la Vita.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.