SIDERNO (RC) : BUONI SPESA, I COMMISSARI RISPONDONO AL PD

321

L’amministrazione comunale, con una nota a firma dei tre Commissari Maria Stefania Caracciolo, Matilde Mulè e Augusto Politoi, ha dato risposta alla richiesta del Circolo del Pd finalizzata ad evitare che si possa verificare l’obiettivo sotteso all’erogazione dei fondi connessi al sostegno delle fasce piu’ deboli ( era stata richiesta una proroga anche a causa della mancanza del codice fiscale sulla bozza di domanda ndr) e a riguardo “nel ringraziare per la preziosa collaborazione e per i suggerimenti forniti” viene detto che il modulo contiene gli estremi anagrafici nonchè l’indirizzo e-.mail e il numero di telefono dei richiedenti “che verranno contattati dai competenti uffici comunali per la consegna dei buoni spesa che avverrà direttamente nelle loro mani”. Inoltre, aggiunge la nota, la sua utilizzazione può avvenire previa esibizione di un documento di identità. Tutto ciò, precisa la risposta dell’amministrazione comunale “con l’intento di evitare possibili speculazioni o frodi “. Poi viene anche detto che ” Qualora si ritenga che tali accorgimenti non siano sufficienti si potrebbe procedere ad inserire il Codice Fiscale manualmente nel buono, già in stampa, ma ciò comporterà tempi di consegna maggiori e il rischio di errori considerato l’elevato numero di richieste che stanno pervenendo”. Si evidenzia ancora che “in linea con lo spirito sotteso alla citata ordinanza occorre procedere alla massima celerità proprio per prestare aiuto a coloro che in questo momento sono privi di qualsivoglia risorsa e ciò in vista anche dell’imminente Pasqua. Non dobbiamo consentire – precisa il documento – che manchi cibo sulla tavola di chicchessia”. Dopo aver comunicato che il messaggio è stato ampiamente diffuso , la nota aggiunge che ” Qualora si dovessero registrare adesioni non compatibili con l’operatività degli uffici, in caso di necessità sarà garantita comunque la disponibilità anche oltre l’orario convenuto con l’obiettivo di fare tutto il possibile affinchè i buoni vengano distribuiti prima di Pasqua” precisando che ” il termine di presentazione verrà certamente prorogato anche se slitteranno inevitabilmente i tempi di consegna dovendosi procedere a stilare una complessa graduatoria che comporta come è evidente un notevole impegno”.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.