SIDERNO (RC): FRATELLI D’ITALIA CHIEDE L’URGENTE SOSPENSIONE DEL PAGAMENTO DI TUTTI I TRIBUTI E CANONI COMUNALI.

207

Il Circolo di Siderno di Fratelli d’Italia a seguito delle numerose segnalazioni pervenute anche nella giornata odierna ritiene doveroso dover porre l’attenzione sul problema che in questi giorni sta interessando la Cittadinanza.

Sembrerebbe, per come riferito, che sia in corso la consegna agli utenti delle fatture relative al consumo idrico per l’anno 2019 (periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 ed il 30 Settembre 2019).

E’, dunque, necessario sottoporre all’attenzione della Triade Commissariale attualmente in carica come, in questo periodo, di grande emergenza sanitaria, sociale ed economica, il Governo Nazionale ci abbia invitati a sopportare e, quindi, subire limitazioni al godimento di diritti fondamentali con le conseguenti ricadute economiche nei confronti del singolo e dell’intera collettività.

Uno dei principi fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione è il principio di solidarietà economica, politica e sociale ed infatti, proprio in virtù di questo principio, riteniamo opportuno doverci rivolgere ai nostri attuali amministratori comunali  invitandoli a voler provvedere all’immediata sospensione del pagamento di tutti i tributi locali (IMU e Tari) nonché alla sospensione immediata del pagamento delle fatture del canone idrico per l’anno 2019.

Siamo certi che sia dovere del Cittadino contribuire al pagamento dei servizi erogati dall’Amministrazione Comunale, ma riteniamo opportuno e doveroso, anche in considerazione del periodo di crisi che si sta affrontando, di dover invocare il reciproco rispetto del principio di solidarietà da parte dell’Ente nei confronti dei Cittadini Sidernesi.

Probabilmente nei prossimi giorni il Governo adotterà misure relative alla sospensione dei Tributi (IMU e Tari) lasciando libertà alle amministrazioni locali di decidere in merito alle singole misure da adottare.

Alcuni Comuni della Città Metropolitana stanno già provvedendo in questi giorni mediante l’adozione di idonei provvedimenti.

Il Canone Idrico sicuramente non rientra tra i tributi locali, ma molti di noi già vessati dalle conseguenze della pandemia, si troveranno nell’impossibilità assoluta di provvedere al pagamento della fattura nei termini previsti dall’Ente.

Occorre, pertanto, in un intervento immediato da parte della Nostra Amministrazione finalizzato alla sospensione di tutti i tributi e canoni locali o quanto meno l’adozione di un provvedimento ufficiale che posticipi la scadenza a una data successiva a quella del 30 Settembre 2020.

Giuseppina Ida De Beris

Commissario cittadino di Fratelli d’Italia

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.