Gio. Mag 13th, 2021

La Commissione straordinaria sta vagliando la possibilità di adottare provvedimenti per sospendere le scadenze tributarie dei cittadini. Tnato si evince da un comunicato fatto diramare dalla terna commissariale ( Maria Stefania Caracciolo, Matilde Mulè e Augusto Polito) dopo la richiesta in tal senso fata dalle forze politiche locali , Nella nota della Commissione straordinaria si fa riferimento a quanto riportato da Gazzetta, nei giorni scorsi, sotto il titolo “Nuovo appello ai Commissari “congelare i tributi comunali” in riferimento alla richiesta delle forze politiche locali di valutare “l’opportunità di disporre la sospensione delle scadenze fissate da norme regolamentari dell’Ente relativamente al pagamento dei tributi nonché quelle relative a rateizzazioni, versamenti spontanei, avvisi bonari di pagamento e adempimenti tributari fissati dalle norme, con particolare riferimento al canone per il servizio idrico, tari, tasi, imu e tosap, eventualmente procastinandone gli effetti sospensivi a tutto il periodo estivo onde dare possibilità alle attività commerciali e turistiche di riprendere fiato proprio nel periodo in cui il Paese ha maggiori capacità percettive”, nonchè “la sospensione delle attività di invio ed emissione di avvisi di pagamento ordinari e suppletivi, atti di accertamento esecutivi, ingiunzioni di pagamento, intimazioni di pagamento, atti di precetto, diffide ad adempiere, azioni esecutive e cautelari, inviti o solleciti di pagamento”. Nella stessa occasione è stato anche rammentato che “entro il 31 maggio già gli enti locali possono ottenere le anticipazioni di liquidità da Cassa Depositi e Prestiti previste dalla manovra per il pagamento dei debiti commerciali”; inoltre è stato evidenziato che già altri Comuni dell’Area metropolitana e d’Italia hanno fatto quanto richiesto “dimostrando concreta vicinanza alle famiglie e compiendo un atto di straordinario sostegno economico alle attività del territorio”. A riguardo – recita il comunicato dell’amministrazione comunale – ” si rappresenta che la situazione economica venutasi a determinare in seguito alla pandemia che ha colpito l’Italia è stata ed è costantemente alla particolare attenzione di questa Commissione straordinaria, preoccupata di non vessare i cittadini privi di sostentamento a causa dei provvedimenti governativi adottati per il contenimento del virus. In tal senso – aggiunge la nota – sono già al vaglio dei responsabili dei competenti servizi possibili iniziative anche alla luce dei provvedimenti che, come appreso dagli organi di informazione, stanno per essere adottati dal Governo a sostegno degli enti locali, essendo questi ultimi tenuti comunque a garantire i servizi pubblici essenziali e l’ordinaria operatività, con costi di norma ampiamente superiori ai trasferimenti erariali, come nel caso del Comune di Siderno. Quanto all’anticipazione di liquidità che la Cassa Depositi e Prestiti eroga per far fronte solo ai debiti commerciali dell’Ente certi, liquidi ed esigibili contratti fino al 31 dicembre 2019, la stessa, in base alle attuali disposizioni normative, dovrà comunque essere restituita entro il 31 dicembre 2020. Si ritiene, peraltro, – conclude il comunicato – di dover rassicurare la cittadinanza che, per effetto delle disposizioni di cui al Decreto Legge n. 18/2020, tutte le attività degli enti impositori sono sospese sino al 31 maggio p.v. e che questa Commissione opererà tenendo conto, per quanto possibile, compatibilmente con le esigenze di sostenibilità finanziaria dell’Ente, delle esigenze delle fasce più colpite dai provvedimenti governativi”.

Aristide Bava

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.