ASD ROCCELLA 1935 : LE PROPOSTE DELLA SOCIETÀ AMARANTO PER LA PROSSIMA STAGIONE

121

Vi riportiamo in seguito il comunicato ufficiale divulgato dalla società ionica, che presenta delle proposte per il prossimo campionato, utili a far fronte alla difficile situazione attuale che sta penalizzando il calcio dilettantistico, soprattutto sul piano economico, con un futuro molto incerto per tutta la categoria dei Dilettanti.

Preg.mo Presidente della     Lega Nazionale Dilettanti Serie D Messaggio via mail: interregionale@lnd.it Ai Sig.ri Presidenti dei Comitati Regionali della LND Ai Sig.ri Presidenti delle Squadre che militano nel Campionato di Serie D – Girone I                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     Oggetto: ASD Roccella – Situazione dell’associazione e proposte per il campionato 2020 – 2021.

Egregi Signori in indirizzo, l’ASD Roccella è un sodalizio sportivo che, ormai da sei anni ininterrottamente, milita nel campionato di calcio di Serie D, Girone I, militanza che ne fa la squadra di più antica partecipazione al torneo del suo girone. La stagione calcistica 2019 – 2020 si è avviata per la nostra squadra con numerose difficoltà, derivanti dai debiti della gestione dell’anno precedente, la quale non aveva provveduto al pagamento di numerosi calciatori ed allenatori. La nuova compagine societaria si è fatta carico degli impegni pregressi e sta provvedendo con puntualità al pagamento di tutte la vertenze instaurate, oltrecchè all’adempimento degli obblighi relativi alla gestione corrente. La descritta situazione economica ha suggerito alla nuova società di costruire, sul piano più strettamente sportivo, una proposta tecnica che, tenendo conto della limitazioni del budget, fosse in grado di attingere al bacino giovanile della Regione Calabria, valorizzando i nuovi talenti che il territorio è in grado di esprimere. Siamo, difatti, convinti che la nostra longeva militanza nel massimo campionato dilettantistico debba continuare a fondarsi in un mix di competenza nella ricerca e scoperta di nuovi talenti e di disponibilità economica. Questi quotidiani sforzi per la costruzione di un’importante presenza sportiva nella Locride hanno prodotto nel campionato 2019 – 2020 i loro importanti risultati, tanto che nel Girone di ritorno, sino all’interruzione (in data 9.3.2020) dovuta all’incedere della pandemia da Corona Virus, la squadra ha effettuato un bella risalita, sino a raggiungere una posizione che, ad oggi, le consentirebbe di giocare la gara di play out tra le mura amiche. Come noto la pandemia di cui si è detto ha determinato una situazione di estrema difficoltà dovuta, per un verso all’impossibilità di garantire il distanziamento fisico degli atleti, per altro verso alla pressoché assoluta e totale mancanza di risorse economiche. Difatti la mancata disputa di almeno cinque incontri casalinghi ha frustrato l’aspettativa di altrettanti incassi e la a situazione di chiusura generale di ogni attività, comprese quelle economiche e produttive imposta dal Governo, impedisce agli sponsor di svolgere la propria attività lavorativa e, conseguentemente, di fornire le risorse necessarie alla nostra compagine sociale per svolgere le proprie attività. Ad oggi non si ha alcuna notizia né relativamente ad un eventuale (ma estremamente difficile) riavvio del campionato in corso, né riguardo alle modalità di svolgimento del campionato futuro. Ciò che vi è di certo è lo stato di difficoltà, se non di prostrazione in cui versano moltissime società dilettantistiche, compresa la nostra, società che guardano con estrema preoccupazione al prossimo torneo ed alla loro stessa, futura esistenza. Infatti, ove fossero confermate le disposizioni del Comunicato Ufficiale che, per l’anno 2019 – 2020 dettava le norme per l’iscrizione al campionato, ogni società dilettantistica, solo per effettuare l’adempimento preliminare dell’iscrizione al campionato, dovrebbe recuperare e sborsare risorse per €. 51.000,00. Infatti per lo scorso campionato era richiesta la somma di €. 20.000,00 quale quota di iscrizione e la somma di €. 31.000,00 a titolo di fideiussione bancaria a prima richiesta (è a tutti noto che la quasi totalità degli istituti bancari concedere la detta fideiussione solo a fronte del deposito della corrispondente somma su conto corrente bancario vincolato), ovvero di deposito cauzionale presso la Lega. Per la nostra Società l’eventuale conferma di tali disposizioni, sarebbe particolarmente gravosa alla luce dell’attuale situazione di estrema difficoltà economica determinata a livello mondiale dalla pandemia, e comporterebbe di fatto l’assoluta impossibilità di iscriversi al campionato e la forzosa rinuncia ad una esperienza straordinaria. Sappiamo, per esperienza diretta, che il campionato nazionale dilettanti è costituito, in larghissima parte, da esperienze simili a quelle dell’ASD Roccella. Esperienze quasi centenarie di passione, di impegno gratuito e disinteressato, spinto solo dalla voglia di veder crescere le future generazioni nel rispetto dei valori dello Sport. D’altra parte è questa la cifra essenziale del movimento dilettantistico italiano, che per unanime riconoscimento, da ultimo dello stesso ministro dello Sport, costituisce uno dei fondamenti sociali del nostro Paese. Il Consiglio Federale del 20 maggio 2020 sarà un appuntamento essenziale per il futuro di questo movimento. Noi chiediamo al massimo organo della LND di consentire alla nostra ed a tante altre Associazioni dilettantistiche di continuare a vivere ed a partecipare, contribuendo al grande spettacolo del massimo campionato dilettantistico, introducendo disposizioni che consentano una meno onerosa iscrizione al campionato, ad esempio eliminando o riducendo grandemente l’ammontare delle somme richieste per l’iscrizione ed eliminando o fortemente riducendo l’ammontare della garanzia fideiussoria a prima richiesta. Sarebbe un primo, ma importante segnale di attenzione al Calcio dilettantistico e costituirebbe, crediamo, il giusto incipit per una ripartenza piena di fiducia e speranza. La nostra immutata passione ci rende pronti ad affrontare ogni sforzo per proseguire l’attività di promozione dello sport dilettantistico sul territorio, ma oggi abbiamo bisogno di un incoraggiamento, di un sostegno che sappia valorizzare il ruolo dello sport di base nella società italiana. Per questo rivolgiamo a Lei Signor Presidente il nostro augurio di proficuo lavoro consapevoli che l’organismo collegiale saprà adottare scelte lungimiranti.

Roccella Jonica, 15 maggio 2020.                                                                                                                                      Il Presidente

                                                                                                                                                                                            Maurizio Misiti

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.