CORONAVIRUS: LA DIOCESI DI LOCRI GERACE VICINA ALLA GENTE. IL GRANDE E PREZIOSO IMPEGNO DEL VESCOVO, DELLA CARITAS, DEI SACERDOTI, DELLE SUORE, DEI DIACONI, DELLE ASSOCIAZIONI E DEI VOLONTARI

303

Sta scritto nella Sacra Bibbia, che è parola di Dio, nel Vangelo di Matteo, capitolo 6,versetti 1-4:
1 Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli. 2 Quando dunque fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. 3 Quando invece tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, 4 perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
Con questo principio si è registrato il grande, generoso e prezioso impegno di tutta la Comunità Diocesana di Locri – Gerace, in questa drammatica emergenza epocale del coronavirus. Un impegno, profuso, in prima persona, dal Vescovo, monsignor Francesco Oliva, dalla Caritas, dai sacerdoti, diaconi, suore, associazioni e volontari, in tutte le aree del territorio, con la fornitura di assistenza morale e fisica, attraverso la donazione di beni di prima necessità. Una Chiesa vicina alla gente molto più di certe Istituzioni preposte e sempre attenta e mai insensibile alle innumerevoli richieste di aiuto che si sono levate in questi mesi. Grazie anche alle donazioni delle persone sensibili alle difficoltà e ai disagi del prossimo, la Chiesa ha fatto e sta facendo molto, nel nascondimento, senza sbandierare, in pompa magna, le iniziative di bene compiute. Veramente ammirevole, poi, l’impegno dei tanti volontari i quali, nel segreto, hanno operato instancabilmente e a rischio della propria salute, per raggiungere tutte le famiglie e i singoli bisognosi di aiuto.

Da sx: il sacerdote Rigobert, il vescovo e il diacono don Mimmo Franco


Michele Macrì, uno dei tanti giovani volontari che ha sacrificato il proprio tempo e il lavoro, per essere vicino agli altri e non ha mai voluto apparire (la foto è, infatti, tratta dai social)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.