COVID19: CONTAGIATA UNA 82ENNE DI SIDERNO RICOVERATA IN ORTOPEDIA A POLISTENA

551

Primo caso di Covid-19 all’ospedale di Polistena. Si tratta di una donna di Siderno, di 82 anni, ricoverata cinque giorni fa, dopo l’esito negativo del primo tampone d’ingresso, nel reparto di Ortopedia. Durante la degenza è stata anche sottoposta ad un intervento al femore.

Ieri mattina, la signora sarebbe dovuta essere dimessa dal “Santa Maria degli Ungheresi” per continuare la fase di riabilitazione in una struttura privata della fascia ionica. Sottoposta a secondo tampone alla vigilia delle dimissioni, la paziente – sempre asintomatica – è risultata positiva ed è stata trasferita al Centro Covid del Gom di Reggio Calabria.

È stato il sindaco Michele Tripodi ad informare i cittadini. Dalla direzione sanitaria dell’ospedale Spoke di Polistena hanno subito comunicato di aver provveduto a mettere in quarantena la paziente, di aver fatto sanificare gli spazi occupati in precedenza e di aver proceduto a fare tamponi a tutto il personale venuto a contatto con l’anziana signora.

Ieri Tripodi ha comunque chiesto, con una lettera riservata inviata al Dipartimento regionale Tutela della Salute, alla terna commissariale prefettizia dell’Asp di Reggio, al direttore sanitario dell’Asp e al commissario alla sanità calabrese gen. Saverio Cotticelli, l’immediata sanificazione di tutti gli ambienti ospedalieri nei quali la paziente ha transitato.

La donna, nel periodo di degenza in ospedale, è passata dal comparto operatorio, dai reparti di Ortopedia e di Radiologia, e dal Pronto soccorso dove ha stazionato per molte ore, con altre persone nelle medesime condizioni, in attesa dell’esito del primo tampone d’ingresso. Il sindaco Tripodi ha chiesto il tampone per tutte le persone venute a contatto con la donna, personale sanitario e ausiliario e utenti che hanno condiviso la camera del pronto soccorso.

Sarebbe ora poi che all’ospedale di Polistena venisse istituito un percorso Covid chiaro e predefinito, con apposita segnaletica, in modo da mettere al riparo il personale sanitario da possibili forme di contagio. Inoltre, da due mesi il sindaco chiede l’accreditamento del Laboratorio analisi dell’ospedale per l’effettuazione di test e tamponi sulle persone da ricoverare, così da alleggerire i tempi di attesa di pretriage triage.

Misure essenziali, anche perché l’ospedale di Polistena raccoglie un bacino di utenza superiore al territorio della Piana.

Attilio Sergio (fonte gds)

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.