Sab. Mag 8th, 2021
FSI-USAE : L’Ospedale di Locri viene irresponsabilmente privato
del
percorso covid-19 sanificazione e disinfezione H24.
La delicata fase due della gestione dell’emergenza Covid-19 per il progressivo ritorno alla normalità è iniziata da poco e nonostante le numerose sollecitazioni da parte delle istituzioni di non abbassare la guardia perché ancora l’emergenza sanitaria non è superata e l’invito alla cautela e prudenza per non vanificare i risultati ottenuti in termini di contenimento del contagio, l’Ospedale di Locri viene incautamente privato del percorso covid-19 di sanificazione e disinfezione H 24 che rientra tra le importanti misure svolte nell’ottica di prevenzione del contagio.
Da quanto ci risulta la ditta appaltatrice da oggi non effettuerà la sanificazione e decontaminazione indispensabile a ridurre la carica di microorganismi presenti negli ambienti e nei percorsi covid nonché la disinfezione delle apparecchiature elettromedicali, carrelli, dispositivi e qualsiasi altro materiale presente nella tendostruttura situata all’esterno dell’Ospedale, vicino l’ingresso del Pronto Soccorso.
La continuità di questo servizio indispensabile a garantire la salubrità degli ambienti di lavoro e preservare la salute e la sicurezza dei lavoratori dal possibile contagio, a parere della scrivente non può in alcun modo essere interrotta, ai Lavoratori va assicurato il rispetto del D.L.vo 81/08 che disciplina tutte le norme in materia di salute e sicurezza dei lavoratori nel luogo di lavoro che l’Azienda ha l’obbligo di osservare, nonché la circolare 5433 del 22 febbraio 2020 da parte del Ministero della Salute che richiama l’attenzione sulla necessità di garantire la stretta applicazione delle misure di prevenzione e controllo delle infezioni in tutte le strutture sanitarie, inclusi i servizi di pronto soccorso, anche attraverso la sanificazione ambientale.
Per tali ragioni la FSI-USAE, al fine di tutelare la salute di tutti gli operatori sanitari impegnati in prima linea che vanno messi nelle condizioni di poter svolgere serenamente il proprio lavoro, chiede l’immediato ripristino del percorso covid-19 di sanificazione e disinfezione H24 dell’Ospedale di Locri che se non riattivato potrebbe implicare non soltanto la chiusura della tenda pre-triage ma di tutta la struttura ospedaliera con ulteriore danno ai cittadini della locride che si vedrebbero privati dell’unico ospedale del territorio e di conseguenza del sacrosanto diritto alla salute.
IL RESPONSABILE AZIENDALE IL SEGRETARIO TERRITORIALE
*Antonio Taccone
*Emanuela Barbuto
*Firma autografa sostituita da indicazione a mezzo posta ai sensi dell’art. 3. comma 2 del D.Lgs n°39/93
Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.