LA RIITANO LASCIA “ROCCELLA FUTURA”

337

Scollamento nel gruppo di opposizione “Roccella Futura”. La consigliera Vanessa Riitano, tesserata da diversi anni del Partito Democratico e sua rappresentante nella compagine di minoranza, intende proseguire il suo impegno politico in modo autonomo. Una scelta condivisa con il direttivo del locale circolo Pd, guidato dal segretario Giuseppe Simone, e che giunge a un anno esatto dalle elezioni amministrative, nelle quali l’ingegnere Riitano, capogruppo di opposizione nel quinquennio 2014-2019, risultò prima eletta, con poco più di 400 voti, di “Roccella Futura”, rappresentata oggi in consiglio da Gabriele Alvaro. «È stata una decisione maturata in seguito ad alcune posizioni prese nell’ultimo consiglio, discusse con il mio partito di appartenenza, ma diverse rispetto alla posizione degli altri tre consiglieri di “Roccella Futura”», ci dice Riitano. Pur staccandosi dalla coalizione con cui condivide i banchi della minoranza, Riitano, tuttavia, si dice convinta che «tale scelta potrà incidere maggiormente sulla discussione politica in consiglio, nel rispetto di un progetto condiviso con Roccella Futura».

Sulla questione e soprattutto sui motivi che hanno innescato l’idea di continuare autonomamente l’esperienza consiliare, abbiamo chiesto lumi anche al segretario del Pd, Simone che ha ricordato quanto si verificò, mesi fa, nel corso delle seduta consiliare relativa sulle linee programmatiche di mandato del sindaco. «Mentre la consigliera Riitano ha votato contro il programma amministrativo del movimento “Roccella prima di tutto”, il capogruppo di “Roccella futura” Alvaro e i due consiglieri Nesci e Ursino hanno ritenuto di abbondonare l’aula», ricorda Simone. «Questo differente atteggiamento – aggiunge – denota una divergenza nel modo di spiegare le ragioni politiche tra un’associazione e un partito. Le due strutture sono distinte: l’una non può stare nell’altra o addirittura pensare a una omogeneità o identità. Vi è sicuramente un senso di appartenenza diverso tra chi è iscritto a un partito politico e chi partecipa ad un’associazione. Per tali ragioni condividiamo la scelta della consigliera Riitano di restare in consiglio comunale in modo autonomo, connotato dall’appartenenza a un partito politico – si tratta – conclude – di una scelta per manifestare con autonomia il programma politico elettorale presentato e condiviso con Roccella Futura, nella volontà di continuare una costruttiva opposizione all’attuale compagine amministrativa».

STEFANIA PARRONE (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.