L’ARTISTA ROCCELLESE SAVERIO COLUCCIO OMAGGIA I MEDICI MARTIRI DEL CORONA VIRUS CON UNA SUA SCULTURA

271

Ancora protagonista nel paese in  cui vive, ossia Quattro Castella in provincia di Reggio Emilia, è lo scultore di origini roccellesi Saverio Coluccio. 

In questi giorni ha ultimato un bassorilievo di una eccezionale fattura e simbolicamente molto importante e suggestivo. 

Come dice lo stesso Coluccio: “Si tratta di una scultura in omaggio ai tanti medici e infermieri che hanno dato la vita per il corona virus“.

Il bassorilievo marmoreo rappresenta due medici a fianco ad un ammalato; uno dei dottori prende la mano del paziente e la stringe per trasmettergli fiducia, sostegno, serenità, come volesse comunicare “stia tranquillo, faremo di tutto per farla guarire…

Ed è un messaggio di speranza e di buon auspicio quello che lo stesso artista roccellese lancia attraverso la presentazione di questa sua ultima opera. Saverio Coluccio, infatti, spera che questa pandemia “sia una lezione per l’Umanità, la quale deve capire che il mondo cosi com’è concepito non può più esistere, per cui ho la speranza che i potenti del mondo cambieranno registro“.

Complimenti quindi al nostro carissimo concittadino per la straordinarietà dell’opera scultorea realizzata e per il messaggio di buon auspicio lanciato. E allora, come dice il sig. Coluccio: “Diamo fiducia agli uomini, io sono fiducioso che tutto questo presto finirà e avremo un nuovo rinascimento… Tutto dipenderà da noi…Buona fortuna a noi stessi!

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.