PLASMATERAPIA, SICLARI (FI): MI APPELLO A SPERANZA AFFINCHÉ INSERISCA MANTOVA E PAVIA NELLO STUDIO NAZIONALE PER IL PLASMA

123

Il professor De Donno, in queste ore è in audizione in Commissione salute del Senato. Il senatore forzista Marco Sicalri ha chiesto a lui lumi sui ritardi dettati da diversi contrasti.

«Perché il suo reparto di Mantova e Pavia, i primi a sperimentare la plasma terapia, sono stati esclusi dall’Istituto Superiore della Sanità, dall’Aifa e dal Ministero della salute, dallo studio nazionale che valuta l’efficacia della plasma terapia ed è, invece, stato affidato tutto ad un’azienda ospedaliera dell’università di Pisa. Come mai vi hanno escluso generando questi ritardi che certamente non aiutano chi è intubato in terapia intensiva?».

De Donno si è dichiarato sconcertato da questa decisione, «non ha saputo dare una risposta rispetto a questa mancanza. La scelta era univoca la scelta doveva andare a Pavia perché ha iniziato per prima la sperimentazione nella regione più colpita e tutto questo ha permesso già di elaborare un protocollo che sta funzionando alla perfezione». 

Siclari ha dichiarato di appellarsi al Ministro Speranza affinché «si velocizzi lo “studio nazionale per valutare l’efficacia della plasmoterapia” inserendo il reparto di Pavia. Sappiamo tutti che siamo in emergenza e gli ammalati intubati non possono aspettare», ha concluso il senatore azzurro.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.