A ROCCELLA ESTATE NEL SEGNO DI NORMALITÀ E SICUREZZA

378

Da luglio sarà visitabileanche il castello Carafache ospita una mostra

Sicurezza e tutela della salute di residenti e turisti sono le parole d’ordine che scandiranno le attività dell’imminente stagione estiva nella cittadina jonica, da 18 anni premiata con la Bandiera Blu della Fee. La giunta, con in testa il primo cittadino Vittorio Zito, ha infatti da poco approvato il programma “Roccella estate sicura 2020” (consultabile sul sito istituzionale dell’ente), redatto in condivisione con la conferenza dei responsabili di area comunali, che stabilisce le strategie e le misure adottate per prevenire e contenere il contagio da Covid-19 in tutti i contesti della vita sociale. A partire dall’utilizzo della spiaggia a finire a quello delle strutture turistico-ricettive (Teatro al Castello, Convento dei Minimi, Palazzo Carafa), passando per le aree pubbliche e gli uffici comunali, il documento offre una serie di indicazioni e regole, sintetizzate anche in pannelli informativi, che in aggiunta alle raccomandazioni di distanziamento sociale e di carattere igienico-comportamentali sono state previste dal Comune (unitamente ad interventi quotidiani di disinfezione di siti e aree pubbliche), per consentire a visitatori e residenti una fruizione serena della cittadina durante la bella stagione.

In particolare nella spiaggia, che è stata divisa in zona A (quella più frequentata, compresa tra il torrente Gestarì e il torrente Canne che comprende sia spazi gestiti dai lidi sia dedicati alla libera balneazione) e B (quella a sud di Gestari fino al confine con Marina di Gioiosa), oltre al divieto di praticare ogni attività sportiva di squadra e ogni attività ludica che possa creare assembramenti di persone, sono state previste restrizioni riguardo all’utilizzo delle aree di libera balneazione.

L’accesso in spiaggia sarà consentito esclusivamente dalle 8 alle 20 e vietato nelle ore notturne e la zona A, in particolare, sarà dotata di una serie di servizi come: la segnalazione della postazione da occupare (ognuna può ospitare fino a un massimo di 4 componenti di uno stesso nucleo familiare); docce pubbliche, con indicazione dei punti di attesa utili per il mantenimento della distanza; isole ecologiche; pulizia manuale della spiaggia; assistenti bagnanti per il salvamento in mare; steward di spiaggia che informeranno gli utenti sui comportamenti da seguire e vigileranno sul rispetto delle misure di distanziamento interpersonale in tutte le attività sull’arenile ed in acqua.

A partire da luglio sarà nuovamente visitabile (con accesso pianificato, numero massimo di visitatori, sistema di prenotazione) anche il Castello Carafa, che ospiterà un’interessante mostra dedicata a Leonardo da Vinci mentre per spettacoli e concerti sarà usufruibile il Teatro al Castello, che per l’ampiezza e la conformazione degli spazi si presta al pieno rispetto delle norme di distanziamento previste. Insomma misure finalizzate a rispettare al massimo la sicurezza per l’emergenza sanitaria e allo stesso tempo consentire una ripresa economica e produttiva.

FONTE GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.