Dom. Gen 24th, 2021

“Misura indispensabile per mettere in sicurezza i più fragili”. “La pandemia ci ha messo dinnanzi a
un dato inconfutabile: il Reddito di cittadinanza si e’ rivelato una misura strategica per arginare gli
effetti della crisi economica indotta dall’emergenza Covid-19. Grazie a questo strumento di politica
attiva del lavoro di cui beneficiano 1,3 milioni di nuclei familiari, nei quali sono presenti anche
persone con disabilita’ e minori, stiamo dando una risposta complessiva a una platea di 2,8 milioni
di persone”. Lo afferma, in una nota, il senatore del M5S Giuseppe Fabio Auddino, componente
della commissione Lavoro di palazzo Madama. “Se non lo avessimo introdotto, l’impatto della crisi
– prosegue Auddino – sarebbe stato assai piu’ doloroso per quasi 3 milioni di persone – aggiunge -. E’
chiaro che occorre continuare con le attivita’ di controllo ed evitare usi distorti e abusi, come del
resto avviene per ciascuno strumento attivato dallo Stato ed utilizzato in modo improprio. Ma i dati
dell’Inps di oggi, che rivelano un aumento dei beneficiari del 18% tra Reddito e pensione di
cittadinanza, rispetto a gennaio 2020, testimoniano quanto questa misura di politica attiva del
lavoro sia, soprattutto in questa fase inedita, indispensabile per mettere in sicurezza le fasce piu’
fragili della popolazione”. “In questo quadro -sostiene ancora Auddino -si inserisce anche il Reddito
di emergenza, che abbiamo introdotto con il decreto Rilancio grazie al Ministro del Lavoro Nunzia
Catalfo, finanziandolo con 954 milioni di euro, per assicurare una protezione economica ai cittadini
piu’ duramente colpiti dall’emergenza”, conclude l’esponente del M5S.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.