Gio. Mag 13th, 2021

Si attende la conferma della promozione per poi varare un nuovo progetto

Il prossimo lunedì 8, salvo terremoti dell’ultima ora, il Consiglio Federale della Lega Calcio, dovrà decidere sulla promozione delle squadre che al momento della sospensione per effetto della pandemia comandavano la testa della classifica nei campionati di serie D ed Eccellenza.

Se così sarà, l’Asd San Luca è pronta per programmare la sua prima stagione nel massimo campionato di serie D. Una squadra «giovane e ambiziosa», come ha spiegato il direttore generale, Francesco Pelle, che non lascerà nulla di intentato per regalare altre e più importanti soddisfazioni ai suoi affezionati tifosi.

Riconversione del terreno di gioco in sintetico di ultima generazione, trasformazione dell’attuale struttura societaria in una società di capitali, aperta a tutti, e conferma dell’allenatore Stefano De Angelis, sono i tre punti attorno ai quali ruota l’intera macchina organizzativa. . Per quanto riguarda la struttura sportiva c’è stata una prima riunione con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Bruno Bartolo, alla quale il vice presidente, ing. Paolo Giorgi ha spiegato l’avveniristico progetto che permetterebbe al San Luca d’impiantare il primo Fitness Center del Comprensorio, fermo restando la sistemazione in sintetico del terreno di gioco, l’adeguamento del settore riservato alle tifoserie ospite, e la predisposizione della biglietteria, per la quale la società è in contatto con aziende del settore per il servizio ticket online e biglietteria elettronica.

Sulle ali dell’entusiasmo, si sta lavorando a una società di capitali, aperta a quanti più soci possibili, perché come ha spiegato il presidente avvocato Francesco Giampaolo, «in serie D anche se ci presentiamo da matricola non abbiamo intenzione di fare da semplice comparsa».

Stefano de Angelis invece, dovrebbe essere il timoniere di una squadra composta da molti giovani ma non per questo meno ambiziosa. L’accordo sembra vincolato alla promozione del San Luca in serie D.

Si sta lavorando anche a nuovi acquisti. E la piazza che sta seguendo pensa a ritorni come quello del bomber italo-argentino, Carella.

ANTONIO STRANGIO (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.