MITI UNITI PER IL SUD LANCIA LA RUBRICA “LA VOCE DEGLI INDOMITI”

184

La rubrica su facebook per presentare l’attività dell’associazione

Gli attivisti del MITI Unione del Sud e della Sezione specializzata Comitato pro aeroporto dello Stretto informano i concittadini che mercoledì 3 giugno 2020, dalle ore 18:00 alle 18:30, partirà la Rubrica settimanale on line “La Voce degli IndoMiti”. “La rubrica, che si svolgerà come diretta facebook dalla pagina pubblica del Movimento, ha il fine di informare la collettività riguardo le attività portate avanti in questi anni, sul territorio e negli incontri presso le sedi istituzionali, come liberi ed autonomi cittadini, con l’intento di tamponare o cercare di porre rimedio ai danni causati dalla nostra classe politica nei vari settori e servizi locali”. E’ quanto si legge in una nota del Direttivo del MITI Unione del Sud.

“Ecco perché oggi, – proseguono gli attivisti – dopo avere formato un archivio di fatti storici, documenti e atti amministrativi probatori, ci sembra doveroso condividerne i contenuti con tutti i concittadini al fine di consentire un adeguato discernimento tra coloro che hanno costruito la propria immagine su promesse aleatorie o persino sulle menzogne e chi invece ha posto delle soluzioni concrete senza ricercare o attendere alcuna contropartita. Ribadiamo che queste affermazioni non sono frutto di opinioni soggettive ma fatti storici certificati dopo aver cercato di coinvolgere tutti i rappresentanti del territorio per la soluzione di questioni ataviche come il mancato sviluppo dell’aeroporto dello Stretto, la periodica emergenza rifiuti, l’abbandono dei quartieri ed i relativi disservizi”.

“Purtroppo a nulla è servito elaborare ed offrire gratuitamente piani programmatici, dossier e documenti idonei al superamento delle sopraindicate emergenze – ribadiscono – in quanto puntualmente i nostri interlocutori hanno finito sempre nel mettere avanti gli interessi di partito o quelli personali rispetto al dovere primario di tutela territoriale e della propria comunità. L’unico momento, infatti,  in cui i vari rappresentanti politici manifestano  entusiasmo nel coinvolgimento dei cittadini è quello legato alla ricerca di voti o al rafforzamento della rete che monopolizza fin oggi le assemblee decisionali. Ennesima prova di questa complicità trasversale nel tutelare una stretta cerchia di persone a discapito della collettività,  si è avuta con la delibera del Consiglio regionale del 26 maggio scorso, dove si è approvato ad unanimità, nel bel mezzo di una crisi economica e sociale,  un provvedimento per facilitare ancora di più l’accesso ai vitalizi.

“Tale atteggiamento, come detto, – si legge ancora sulla nota del Direttivo del MITI Unione del Sud – l’abbiamo toccato con mano anche a livello locale, quando si stava approvando in sordina, in un Consiglio comunale straordinario, una bozza di Regolamento che intendeva modificare i comitati civici territoriali, previsti all’articolo 8 del TUEL come libere formazioni di cittadini, in organi con strutture partitiche proprio con il fine di limitare la partecipazione alla gestione delle risorse pubbliche  ai soliti amici e compari. Naturalmente abbiamo chiesto la sospensione di qualsiasi procedimento finalizzato all’approvazione di un simile Regolamento, anche in virtù del fatto che abbiamo avviato una petizione popolare, secondo le norme statutarie comunali, proprio per garantire l’apartiticità dei comitati di quartiere e renderne vincolanti le funzioni di co-programmazione e controllo sull’azione amministrativa. Nonostante ciò, i “laboriosi” esponenti politici locali sono tornati alla carica avanzando una proposta di legge per ripristinare l’ex circoscrizioni politiche invece che preoccuparsi di rendere efficienti le strutture amministrative decentrate e garantire la partecipazione a tutti i cittadini senza forme clientelari”.    

“Questi ed altri fatti ancora hanno portato all’inevitabile scelta di partecipare direttamente ed autonomamente alle prossime amministrative su Reggio Calabria, – spiegano dal direttivo degli attivisti – al contempo, in attesa di ripartire con le riunioni sui quartieri, attraverso  la rubrica “La Voce degli indoMiti”, renderemo pubblici e condivisi i documenti e gli interventi in corso e quelli in programma. Nella prima diretta di mercoledì 3 giugno, dalle ore 18:00 alle 18:30, verrà esposto dal promotore Fabio Putortì nonché candidato sindaco del MITI UdS, il piano di gestione integrata sui rifiuti depositato e discusso nel 2016 presso il Comune di Reggio Calabria”.

“Il documento programmatico è idoneo ad abbattere l’emergenza ambientale e la pressione tributaria, nel rispetto delle vigenti normative e del piano di rientro per il deficit comunale ma, nonostante ciò ed un ulteriore sollecito nel 2019, ancora si è in attesa di una delibera a riguardo. Inoltre durante il corso della diretta vi saranno interventi e testimoniane da parte di professionisti del settore, così come verrà dato spazio alle domande dei cittadini interessati ed alle relative risposte. Invitiamo pertanto a seguire la rubrica settimanale tutti coloro che desiderano veramente migliorare il luogo in cui vivono, – concludono gli attivisti – così come chiediamo la collaborazione di quei liberi cittadini che intendono selezionare i rappresentanti istituzionali sulla base di competenze e integrità invece che per amicizie, comparati e scambi di favori”

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.