PLACANICA: 6 CANI AVVELENATI. SFUMA L’IDEA DI REALIZZARE IL CANILE.

519

Donatella e Daniele sono genitori di quattro figli e da sempre appassionati di cani. Dopo avere per qualche anno lavorato al Nord, sono rientrati in paese con l’idea di trasformare la loro passione in opportunità di lavoro. Mentre stavano cercando di conoscere le pratiche e i documenti da presentare alle autorità competenti, per realizzare, in un appezzamento di terreno di loro proprietà, in contrada Serre, alle porte del paese, un canile in piena regola, in grado di ospitare adeguatamente animali randagi, il loro sogno è stato intossicato da ignoti che in pochi giorni hanno avvelenato ben sei cani.

«Sono andati di proposito nella nostra proprietà regolarmente recintata e a distanza di qualche giorno hanno ucciso prima tre cani, poi due e ieri un altro», ha spiegato la signora Donatella. Che, tra le lacrime, aggiunge: «Per questo barbaro atto ho sporto regolare denuncia presso la locale stazione dei carabinieri». Denuncia avvalorata dall’ipotesi di avvelenamento da lumachicida granulare, le cui tracce sono state rinvenute sul terreno e sulla bocca degli animali prelevati dai veterinari dell’Azienda sanitaria provinciale per l’esame autoptico.

È stato «un gesto vile» secondo Donatella. «Ho paura – continua – perché ora, con la presenza di veleno sparso sul terreno, non posso più portare i miei bambini nella proprietà. E pensare che avevo chiesto a mio suocero di non “medicare” le piante di vite con lo zolfo per non mettere a rischio la salute dei miei figli che amano tanto giocare tra gli alberi! Non capisco perché uccidere animali indifesi e in una proprietà privata. Forse perché i cani, abbaiando, disturbano, oppure qualcuno vuole intimidirci per farci desistere dal nostro progetto?».

«Sia chiaro, però, che noi non desisteremo, anche a costo di rimanere notte e giorno per fare la guardia», conclude Donatella in attesa di ricevere i risultati degli esami tossicologici per la conferma dei sospetti.

Si teme un avvertimento in stile criminale:presentata denuncia

imma divino

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.