REPLICA ANAS SU ARTICOLO DISAGI A2

116

In merito all’articolo pubblicato su Telemia,  giovedì 4 giugno e dal titolo: “ disagi sull’autostrada A2 : incomprensibile disorganizzazione Anassi tiene a precisare  quanto segue.

A seguito della ripresa dei lavori, rimasti sospesi per l’emergenza nazionale Coivd-19 tra il mese di Marzo e metà Aprile u.s., Anas e l’Impresa hanno provveduto a seguire le indicazioni dei vari DPCM e Circolari emergenziali al fine di evitare, per quanto possibile, assembramenti di persone.

 

Quanto sopra distribuendo le cantierizzazioni lungo tutto il tratto tra Campo Calabro e Reggio Calabria, concordando le attività da porsi in essere con gli Enti preposti attraverso l’istituzione di specifici COV presso la Prefettura di Reggio Calabria.

 

Quest’ultima, difatti, da sempre collabora fattivamente per una corretta organizzazione e gestione dei cantieri, in sinergia con la Polstrada di Reggio Calabria che presenzia, quasi quotidianamente, tutte le attività a fianco degli operatori.

Alla ripresa delle attività, a far data, sostanzialmente, dal mese di maggio u.s., Anas e per essa l’Impresa appaltatrice dei lavori,  ha incrementato lungo il tratto le maestranze e le lavorazioni attive avviando,  sempre nel pieno rispetto della sicurezza e delle norme emergenziali, diversi ‘microcantieri’ che interessano le pavimentazioni, l’installazione delle barriere di sicurezza di nuovo impianto, i rivestimenti e gli impianti di illuminazione delle gallerie.

E’ evidente che dalla fase di allentamento dell’emergenza Covid-19 (Fase 2), la riapertura quasi totale delle attività, abbia comportato l’incremento dei livelli di traffico e che, di conseguenza, possano verificarsi formazioni di momentanee code (in ogni caso, allo stato, scorrevoli).

 

Tuttavia, nonostante la ripresa delle attività non sono stati rilevati incidenti o passaggi di mezzi di soccorso con difficoltà di transito.

Il cantiere prosegue in piena organizzazione e sinergia con gli Enti preposti; è a pieno regime, lavorando su n.2-3 turni di lavoro, sfruttando le due condizioni di traffico ridotto per scuole chiuse ed uffici in modalità smart working, nonché di meteo favorevole, andandosi incontro alla stagione estiva.

Si segnala infine che, come riportato nell’articolo, le attività previste in orario notturno h24 e nei giorni festivi possono essere effettuate solo per alcune lavorazioni, come avvenuto per il 25 aprile o il 2 giugno.

 

 

 

Cordiali Saluti

 

Ufficio Stampa Anas

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.