RIFIUTI, TRA DIMISSIONI E IMMOBILISMO LA BOLLA SCOPPIERÀ A BREVE DAI TERRITORI PARTA UNA PIATTAFORMA UNITARIA

123

– La ciliegina sulla torta di questa ennesima situazione emergenziale legata al comparto rifiuti è rappresentata dalle dimissioni del sindaco di Rende Manna dalla presidenza dell’A.T.O. Cosenza, famigerato ambito ottimale di non si sa cosa dato che non ha mai avuto alcun potere, zero fondi per intervenire, ed è stato addirittura estromesso tramite commissariamento per l’individuazione dell’Ecodistretto. Nel frattempo non si capisce ancora quale possa essere il piano di uscita dalla crisi, e probabilmente si è tutti in attesa della prossima, ennesima, ordinanza urgente che allargherà altre buche dove depositare la spazzatura. Fino a che non ci saranno altri problemi, rifiuti in mezzo alle strade, e ancora un’ordinanza.

Registriamo positivamente la reazione dei territori e dei comitati di tutta la Regione, che stanno lottando strenuamente per difendere la propria salute. Nella giornata di ieri (18 giugno n.d.r.) sono stati i cittadini di Castrovillari a impedire l’accesso alla discarica di Campolescio, che doveva essere tombato da almeno un quinquennio e che invece è tornato prepotentemente di moda. Ai cittadini e all’amministrazione va il nostro plauso e sostegno, così come a tutti coloro che in questo periodo sono attivi e si stanno opponendo ad un sistema che non ha ancora messo mano al comparto rifiuti, con livelli di raccolta differenziata semplicemente indecenti, ma che è legata alla vecchia e stantia logica dello scava e deposita. I rifiuti sono sempre una risorsa, ma per pochi.

Anche Bucita, che tanto ha fatto discutere negli scorsi anni, sembra essere tornata di attualità. Una nota dei Verdi Calabria ha paventato la possibilità di una riapertura e ha lanciato un appello al sindaco di Corigliano-Rossano affinché resti ferma la linea di opposizione a qualsiasi malsana idea riguardante il territorio locale. Appello che facciamo nostro rilanciando al contempo l’idea di una manifestazione unitaria che veda insieme forze politiche, ambientalismo, sindacati e cittadinanza convergenti su una piattaforma propositiva.

E’ il momento di essere uniti non solo nella protesta ma anche nella proposta.   

Ciccio Ratti

Dipartimento Ambiente – demA Calabria

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.