Mer. Mag 19th, 2021

È arrivata l’estate. Mai come quest’anno abbiamo desiderato di buttarci alle spalle il lungo inverno, che purtroppo in questo 2020 si è tinto di colori scuri e tristi, a causa dell’emergenza sanitaria più imponente che molti di noi possano ricordare: la pandemia globale da Covid19.
Dopo mesi di quarantena stiamo uscendo pian piano e con le dovute precauzioni dall’isolamento sociale e dal blocco generale che ha posto l’Italia e parte del mondo in lockdown.
Da Consigliere Comunale mi sento di esprimere profonda vicinanza a tutti coloro i quali, anche oltre i confini del mio Comune, sono stati colpiti dal virus, in un modo o nell’altro.
Mi sento vicina alle famiglie delle vittime e a loro rivolgo il mio virtuale ma sentito abbraccio e, al contempo, sono solidale a tutti i lavoratori, alle imprese grandi e piccole e ai commercianti, che da questo tragico evento sono stati messi a dura prova.
Mi sento grata a tutte quelle categorie di lavoratori che, durante questa sconvolgente esperienza, hanno continuato a mettersi al servizio della comunità, letteralmente prendendo in braccio l’Italia e gli Italiani.
Ora però occorre andare avanti, con speranza e positività, riconoscendo, una volta di più, l’inestimabile valore della vita, della salute, della famiglia e dei legami sociali.
Vorrei inoltre rivolgere due preghiere.
La prima è verso i miei Concittadini, affinché tutti insieme possiamo trascorrere un’estate all’insegna della serenità, del riposo e del coscienzioso divertimento.
Occorre che tutti noi osserviamo le misure anticovid per godere appieno di questo periodo di meritato e agognato relax, senza dimenticare però quelle che sono le normali regole del vivere civile, nel rispetto di persone, animali, cose e ambiente. Queste regole non andranno mai in vacanza e le conosciamo tutti: sono quelle che ci vengono insegnate sin dai primi anni di scuola e che garantiscono la pacifica e armoniosa convivenza tra gli esseri viventi.
La seconda preghiera la rivolgo all’Amministrazione Comunale affinché, oltre alle misure straordinarie che mirano a garantire a tutti noi un’estate sicura e scevra di ansie da contagio, si attivi subito e in modo sistematico con tutte quelle misure ordinarie volte al mantenimento dell’igiene e della salubrità pubblica, della pulizia di sottopassaggi, tombini e grate, alla pulizia del verde pubblico da sterpaglie e rifiuti, al mantenimento del decoro urbano, all’abbattimento delle barriere architettoniche (che tuttora purtroppo persistono in molti punti del paese) e al controllo del territorio, al fine di scoraggiare i comportamenti scorretti e incivili, che in estate possono mettere seriamente in crisi il delicato equilibrio tra uomo e ambiente.
Propongo inoltre che venga presa in considerazione l’ipotesi di istituire un fondo emergenziale da destinare alle famiglie e ai commercianti roccellesi in difficoltà a causa degli strascichi di questa pandemia, prelevando le somme necessarie dai contributi che il Comune era solito destinare a titolo di Patrocinio delle feste patronali e comunali in genere. Feste che, per via delle restrizioni anticovid, quasi certamente non potranno svolgersi, almeno per la parte civile, come negli anni precedenti.
Il tutto ovviamente con un apposito regolamento che garantisca trasparenza e correttezza nell’individuazione dei destinatari di tali benefici.
Auguro infine alla Locride e alla Calabria intera, di risollevarsi come hanno sempre fatto, dimostrando ancora una volta che i Calabresi sono un popolo dal grande spirito, dal grande cuore, dalla grande intelligenza e dalla grande abnegazione.
Se lo vogliamo, e Noi lo vogliamo, andrà tutto bene!

Vanessa Riitano, Consigliere Comunale del Partito Democratico del Comune di Roccella Ionica.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.