SAN GIOVANNI DI GERACE: PANDEMIA “SUPERATA” A PIENI VOTI. “CITTADINI ORDINATI E DISCIPLINATI”

496

Poste Italiane e il territorio, un connubio che resiste nel tempo. Per raccontarlo, anche ai tempi difficili della pandemia da coronavirus, proviamo a entrare nel lavoro quotidiano di chi sta dietro a uno sportello, a presidio di un servizio essenziale, e di chi del territorio conosce ogni angolo.

È così anche a San Giovanni di Gerace: «Sono state settimane difficili – racconta la direttrice dell’Ufficio Postale Tiziana Surace – ma devo dire che i cittadini hanno risposto con senso di responsabilità, consapevoli che le misure di prevenzione fossero assolutamente necessarie per contrastare la diffusione del virus. Ora che il peggio sembra passato, i clienti continuano a rispettare il distanziamento necessario, indossano rigorosamente la mascherina ed accedono dentro l’ufficio ordinatamente ed uno alla volta».

Dello stesso avviso è anche il portalettere che ha continuato a garantire il servizio: «Abbiamo dovuto adattarci alle nuove regole sulla consegna – spiega Andrea Palermo – e soprattutto limitarci nelle relazioni con i nostri clienti».

A San Giovanni di Gerace, come nei vicini centri di Grotteria, Martone, Mammola e Gioiosa Jonica gli uffici postali hanno continuato a lavorare grazie all’impegno dall’azienda che da subito ha fornito gli strumenti necessari per mettere in sicurezza dipendenti e clienti. «È apprezzabile l’impegno che Poste italiane ha dimostrato in questi mesi difficili, – dice il sindaco Giovanni Pittari – Un segnale che conferma le scelte che l’ad Del Fante ha voluto prendere nei confronti di noi sindaci lo scorso ottobre a Roma, a tutela delle fasce di popolazioni più deboli». A San Giovanni di Gerace, Poste italiane ha ha anche installato il tanto atteso sportello automatico Atm, attivato un servizio Wi-fi gratuito e un nuovo sistema di video sorveglianza nell’Ufficio Postale.

FONTE GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.