Lun. Mar 8th, 2021

Si tratta di una donna di 60 anni scesa da Torino una settimana fa, che ora presenta febbre alta e sintomi tipici del COVID. La donna era rientrata dal Piemonte , insieme al suo compagno , a San Giovanni di Gerace paese del quale era originaria e dove possiede una abitazione. Da qualche giorno la donna sta male, la temperatura sale e la febbre arriva a 40. Il sindaco di San Giovanni di Gerace Giovanni Pittari, avvisato dal compagno, tenta di chiamare i responsabili COVID dell’ASP per procedere ai tamponi, ma dalle 7 di stamattina, al momento in cui scriviamo, circa mezzagiorno, ancora nessuna risposta. L’ASP non risponde, il sindaco intima alla coppia di non muoversi dalla propria abitazione fino a quando non si riuscira’ a procedere ai tamponi. Il primo cittadino, scopre nel frattempo che la donna era stata nei giorni precedenti a confessarsi dal parroco e poi a messa, in farmacia, e persino a fare spese. Nel piccolo centro scoppia la paura, il primo cittadino attende la risposta dell’Asp che ancora non è arrivata, ma nel dubbio, a San Giovanni di Gerace tutti serrati in casa. Ovviamente nelle prossime ore vi aggiorneremo. redazione@telemia.it

SERVIZIO DI NICODEMO BARILLARO

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.