SERIE B, AD ASCOLI ARRIVA IL TERZO PAREGGIO DI FILA PER IL CROTONE: BARBERIS ILLUDE GLI SQUALI, TROTTA FIRMA L’1-1 FINALE

63

Terzo pareggio consecutivo per il Crotone di Stroppa che anche ad Ascoli spreca una ghiotta chance per consolidare il secondo posto e nell’ultimo quarto d’ora di gara si lascia soffiare due punti importantissimi dall’ex Trotta, che al 78′ riacciuffa il pari dopo il vantaggio iniziale dei rossoblù firmato da Barberis. Al Del Duca finisce 1-1. Amaro in bocca per i pitagorici, raggiunti in classifica dal Cittadella.

Stroppa rinuncia a Simy e si affida dal primo minuto al tandem Armenteros – Messias, con Mustacchio sulla destra e Crociata nel ruolo di mezzala. Esordio sulla panchina bianconera invece per Davide Dionigi. La trama del primo tempo è quasi esclusivamente a tinte rossoblù: il Crotone prova ad affondare il colpo con Messias, protagonista al 28′ con un sinistro al volo che trova la deviazione fortuita di Molina e si stampa sul palo e al 47′ impegnando Leali con un bel mancino a rientrare.

Nella ripresa gli ospiti vanno subito vicinissimi al vantaggio con un palo colpito da Mustacchio, l’Ascoli regge l’urto e si difende come può ma al 60′ ecco che si concretizza la rete dell’1-0 pitagorico: calcio piazzato sulla trequarti, Barberis lascia partire un destro insidioso che non trova nessuna deviazione e beffa l’intera retroguardia bianconera accomodandosi lentamente in porta a Leali battuto. Reazione immediata dell’Ascoli che prima sfiora il pari con Scamacca, ben lanciato in contropiede da Padoin, e al 68′ mette alla prova i riflessi di Cordaz con uno stacco di testa perfetto di Valentini sugli sviluppi di un corner. Al 72′ il Crotone si divora il raddoppio con il neo entrato Simy, che raccoglie una respinta corta provocata da una conclusione di Messias ma sciupa tutto calciando addosso al portiere avversario. Gli uomini di Stroppa non chiudono il match e allora l’Ascoli ne approfitta. Al 74′ i bianconeri fanno le prove del pari con Trotta che di testa manca di qualche centimetro lo specchio della porta, l’ex attaccante di Crotone e Frosinone non sbaglia però al 78′: minuto in cui si fa trovare pronto al centro dell’area da Pinto e infila Cordaz col sinistro per il gol del definitivo 1-1.

WESUD

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.