Mer. Mag 19th, 2021

L’altra mossa sarà anche la conferma dello zoccolo duro della scorsa stagione

L’obiettivo principale è continuare a puntare, come del resto ha sempre fatto piacere al tecnico Galati e al ds Curtale, sui giovani ma di sicuro da parte della società non mancheranno i tentativi di confermare anche per il prossimo campionato di serie D alcuni atleti del cosiddetto “zoccolo duro” della passata stagione. Giocatori non più “fuoriquota” ma indispensabili per formare un mix perfetto e, soprattutto, vincente sul campo, tra freschezza atletica e corsa da un lato ed esperienza e giocate di un certo livello dall’altro.

Dopo, quindi, la conferma del tecnico Franco Galati e del ds amaranto, Francesco Curtale, è su queste basi che il Roccella intende muoversi in modo, a settembre prossimo con l’inizio del nuovo campionato, da farsi trovare pronto e puntare così ad ottenere, già prima dell’ultima giornata, una salvezza tranquilla.

Tra gli over, quindi, su cui la società farà di tutto per confermare ci sono di sicuro i due esterni di centrocampo, i cosiddetti “quinti” della linea mediana (il modulo di gioco prediletto di Galati è, infatti, il 3-5-2), Faiello e Malerba, due vere frecce che nella passata stagione in più di una occasione si sono rivelate determinanti ai fini del risultato positivo del team amaranto. Poi ci sono l’esperto difensore Coluccio, il sempre sicuro portiere Scuffia, il talentuoso “tuttocampista” Kamara e il duttile attaccante Perkovic. Interessante e preziosa potrebbe essere anche l’eventuale riconferma del giovane difensore fuoriquota”(classe 2000), Liviera, di proprietà però del Crotone. Di sicuro, comunque, in fatto di fuoriquota, è che per il prossimo campionato il Roccella, con molta probabilità, non potrà più contare sul forte e intraprendente centrocampista locale, classe 2001, Francesco Suraci, il quale, tornerà, dopo il prestito annuale, alla “casa madre”: alla Reggina del tecnico Toscano.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.