SIDERNO (RC) : CAOS RIFIUTI, ANTONELLA AVELLIS SU DEPOSITO TEMPORANEO SCARTI RIFIUTI

162

Qualche sindaco, durante l’ultima assemblea dei sindaci, tenutasi a Siderno, sabato mattina, come soluzione di brevissimo termine, alla drammatica situazione afferente i rifiuti, in cui i nostri territori sono piombati, proponeva lo stoccaggio degli scarti di lavorazione della frazione residuale dei rifiuti indifferenziati presso i numerosi capannoni, vuoti e abbandonati, esistenti nell’area industriale di Gioia Tauro. Qualcuno mi spieghi perché, con le dovute autorizzazioni e precauzioni, questa soluzione non viene considerata seriamente. Per chiarezza, dobbiamo chiarire che non sarebbe la frazione residuale dei rifiuti a essere temporaneamente stoccata in siti provvisori, bensì gli scarti di lavorazione di quella parte di rifiuti, peraltro già trattata e stabilizzata. Lo stoccaggio temporaneo e sottolineo TEMPORANEO, con tutte le precauzioni e prescrizioni del caso, consentirebbe di raccogliere tutti i rifiuti stipati nelle abitazioni, i rifiuti abbandonati per strada, e darebbe, cosa fondamentale per superare l’emergenza, la possibilità all’impianto di Siderno, liberato in tal modo dall’intasamento degli scarti presenti al suo interno, di tornare a lavorare. Giusto il tempo per adeguare la discarica di Melicuccà e scegliere con serenità ed equilibrio il sito in cui costruire la discarica dove conferire gli scarti di lavorazione dell’impianto di TMB di Siderno. Realizzazione quest’ultima necessaria, non ce lo dimentichiamo, per uscire definitivamente dall’emergenza.

 

Antonella Avellis fb

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.