UNA CICLOVIA DELLA MAGNA GRECIA DALLA BASILICATA ALLA SICILIA PER VALORIZZARE I BENI ARCHEOLOGICI E CULTURALI DEL SUD

125

L’annuncio dell’ assessore regionale Catalfamo

Nel corso di un recente incontro tenutosi a Siderno su iniziativa del massmediologo Klaus Davi per presentare un Video finalizzato a promuovere il “brand Calabria” l’assessore regionale alle infrastrutture e ai lavori pubblici Domenica Catalfamo ha parlato con notevole enfasi del progetto “La Ciclovia della Magna Grecia” che la Regione Calabria (ente capofila) si appresta a realizzare con la Regione Basilicata e la Regione Siciliana. Un progetto che ha già ottenuto il via libera definitivo dal Ministero delle Infrastrutture, e che entra a pieno titolo, quindi, a far parte dell’elenco delle dieci piste ciclabili che dovrebbero unire tutta l’Italia meridionale del pedale. Sono oltre mille chilometri – ha precisato l’ assessore Catalfamo – da percorrere in bicicletta attraversando i territori che furono trasformati dalla cultura e dai popoli della Magna Grecia. Il percorso partirà dalla Basilicata, entrerà in Calabria dal lato Tirrenico, a Maratea, scenderà fino a Reggio Calabria per poi prendere due strade diverse: una risalirà la Calabria dal versante ionico fino a Metaponto; l’altra riprenderà da Messina e si spingerà fino a Pozzallo, toccando Catania, Siracusa e Pachino. In Calabria è previsto anche un collegamento trasversale tra versante ionico e tirrenico in corrispondenza dell’istmo Catanzaro Lido-Lamezia Terme. Nella sostanza “La ciclovia della Magna Grecia -ha detto- non è solo un’importante infrastruttura ma è anche una strada che mira a valorizzare tutta la costa calabrese dal Tirreno allo Ionio, e può diventare un tratto identificativo di tutta la Calabria con un indotto annuo enorme”.Servirà anche a raggiungere e promuovere i diversi parchi archeologici, che sono eredità della grandezza di un grande passato. L‘Assessore Catalfamo, con l’occasione ha anche dato comunicazione che al fine di dare concreto e positivo impulso alle progettazioni in corso da parte di ANAS S.p.A. sulla SS 106 Jonica e sulla Trasversale delle Serre, è stato convocato per il prossimo 6 luglio un incontro presso la Cittadella regionale e/o in videoconferenza, a cui prenderanno parte i rappresentanti istituzionali della Regione e delle Amministrazioni comunali interessate, nonché i referenti di ANAS ed i progettisti incaricati. per un confronto principalmente finalizzato alla condivisione delle ipotesi di tracciato prima del concreto avvio dei successivi livelli di progettazione.La preventiva concertazione con gli enti locali e con il soggetto gestore della rete stradale nazionale consentirà, secondo Domenica Catalfamo, di individuare tra le possibili alternative le soluzioni idonee a soddisfare le reali esigenze del territorio nonché ad accelerare le procedure di esecuzione delle opere.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.