AL CASTELLO DI ROCCELLA “I SOLDI SPICCI SHOW”

274

La rassegna si articolerà fino al 5 settembrein diversi comuni

La ripartenza, dopo l’emergenza Covid-19, passa anche attraverso la cultura. Proseguono gli appuntamenti con il cartellone estivo della XXIX Stagione Teatrale della Locride 2019-2020, messo a punto dal Centro Teatrale Meridionale, per la direzione artistica di Domenico Pantano. Un segnale chiaro per affermare che l’arte e la cultura possono ripartire, nei meravigliosi luoghi della nostra terra, dove il pubblico potrà tornare a vivere una delle stagioni teatrali più amate della Calabria.

La rassegna si dispiegherà fino al 5 settembre, nei comuni di Roccella Ionica (Teatro al Castello), Locri (Corte del Palazzo di Città), Gioiosa Ionica (Villa romana del Naniglio, Palazzo Amaduri) e Monasterace (Parco Archeologico dell’Antica Kaulon), con un intenso programma di spettacoli per un pubblico ampio e vario.

Prossimo appuntamento martedì, alle 21.30, al Teatro al Castello di Roccella Ionica, con “I Soldi Spicci Show”, prodotto da Ars Promotion. Il duo comico palermitano, reduce da grandi successi in tv e a teatro, firma anche la regia del nuovo spettacolo, compiendo un ulteriore passo avanti nella rapida carriera che lo ha visti già protagonisti in televisione a “Colorado” e nella pellicola cinematografica “La fuitina sbagliata”.

Il nuovo testo, scritto da Annandrea e Claudio in collaborazione con Salvo Rinaudo, ripercorre in chiave comica la storia degli equilibri di coppia da Adamo ed Eva fino ai nostri giorni, evidenziando la netta superiorità femminile. Con ironia e leggerezza il duo comico racconta la moderna coppia millennial, descrivendo i rispettivi ruoli maschile e femminile. Il risultato è uno spaccato sociale che offre interessanti spunti di riflessione per lo spettatore.

«Finalmente ripartiamo, con la nostra rassegna teatrale, dopo mesi di isolamento, mesi difficili per tutti e per il nostro settore – afferma Pantano -. Torniamo in scena con maggiore entusiasmo e con la tenacia di sempre perché il teatro è possibile ed è un modo per riconquistare gli spazi, la condivisione e la vicinanza tra le persone. Siamo grati agli amministratori dei Comuni della Locride – conclude Pantano – perché hanno ancora una volta dimostrato sensibilità e disponibilità, con la consapevolezza che è oggi più che mai necessario immaginare il futuro a partire dalla cultura, investendo sulla valorizzazione delle nostre risorse naturali e archeologiche, che sono la cornice ideale per continuare a sognare attraverso la magia del teatro».

FONTE GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.