3 Dicembre 2020

Il Consigliere Regionale Raffaele Sainato esprime la sua profonda solidarietà al procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri per le minacce pervenute ai carabinieri di Lagonegro che lo vedrebbero in pericolo di vita.

In una missiva si afferma infatti che la pericolosa cosca dei Mancuso avrebbe incaricato un uomo di fiducia, residente a Belvedere Marittimo, di eseguire la condanna a morte del magistrato reggino. Mentre sul caso si attende l’esito delle indagini sin da subito avviate dalle forze dell’ordine, e dalla magistratura di Salerno, “E’ d’obbligo – sottolinea Sainato – fare quadrato intorno alla persona del Procuratore Gratteri, da anni impegnato nella lotta alla criminalità organizzata ed alla ‘ndrangheta, che più volte lo ha posto in posizioni invise alle cosche non solo in Calabria. Come rappresentante del luogo – conclude il Consigliere Regionale di Fratelli di Italia – esprimo tutta la mia vicinanza di cittadino e politico al Procuratore di Catanzaro, sicuro che questa ennesima minaccia non lo farà certamente desistere nel perseguire le forze oscure, che rendono difficile ogni sussulto di sviluppo in Calabria e che estendono prepotentemente i propri tentacoli sempre più efficacemente al resto d’Europa ed oltre Oceano”.

 

 

L’addetto stampa del Consigliere Regionale Raffaele Sainato

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.