LA CARDIOLOGIA DI POLISTENA È TRA I PRIMI REPARTI CALABRESI AD UTILIZZARE IL BIOMONITOR

99

“Il P.O. Santa Maria degli Ungheresi ha annunciato la sua prima procedura con Biomonitor, il monitor cardiaco iniettabile di nuova generazione (ICM). “Siamo lieti di annunciare le nostre prime esperienze con il nuovo monitor cardiaco”, ha affermato il Dr. Vincenzo Amodeo, Primario della Cardiologia del nosocomio di Polistena. I nostri primi casi mostrano che il dispositivo viene rapidamente iniettato e fornisce una buona qualità del segnale. Utilizziamo questo nuovo dispositivo per valutare il ritmo cardiaco, quando ciò non è possibile con le comuni metodiche strumentali”. Il Biomonitor è progettato per aiutare i pazienti con ritmi cardiaci irregolari e viene applicato con una procedura rapida e ben tollerata, Iniettando il registratore con uno strumento pre-assemblato dedicato per l’iniezione. Grazie alle dimensioni ridotte e all’antenna flessibile BIOvector, il Biomonitor si adatta facilmente alle diverse corporature. Viene iniettato sottopelle con un’incisione molto piccola. Dopo l’iniezione, i pazienti possono continuare normalmente la loro vita senza limitazioni. Possono sottoporsi a scansione MRI in sicurezza, poiché il dispositivo è Risonanza Magnetica compatibile.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.