NUOVA SS 106, MIGLIORA LA VIABILITÀ NELLA LOCRIDE

402

Confermati la rotonda di Moschetta a Locri e anche il tratto Ardore-Bovalino

Il progetto inerente il collegamento tra vecchia SS 106 e nuovo tracciato che dovrà effettuarsi a Locri si farà; così come si realizzerà l’attraversamento della fiumara Gerace in contrada “Canneti” dove, al momento, termina il mini nuovo tracciato della SS 106 Gioiosa-Locri. Questo quanto emerso dal confronto effettuato, su iniziativa della presidente Jole Santelli e dell’assessore regionale ai Lavori pubblici e trasporti Domenica Catalfamo l’altro pomeriggio a Catanzaro con i vertici dell’Anas per fare il punto della situazione.

Continua quindi senza sosta il confronto tra Anas ed Enti Locali sulle problematiche relative al prolungamento della nuova strada statale 106. Invitati a partecipare al confronto i sindaci dei comuni interessati agli interventi. Per la Locride hanno partecipato il presidente dell’Assemblea dei sindaci Caterina Belcastro, nonché il sindaco di Locri componente del Comitato dei sindaci della Locride con delega alle Infrastrutture, Giovanni Calabrese ,il presidente del Consiglio comunale di Locri Domenico Maio e i sindaci di Roccella e Stignano, Vittorio Zito e Giuseppe Trono.

A rappresentare l’Anas c’erano l’ing. Antonio Scalamandrei e il progettista degli interventi prof. La Camera. Il confronto ha avuto come filo conduttore la presentazione dell’aggiornamento dei progetti del collegamento tra vecchia e nuova 106 nel territorio di Locri, con l’attraversamento del torrente Gerace. Intervento – ha sottolineato il sindaco Calabrese -, «già finanziato per un importo di 40 milioni di euro».

I responsabili Anas hanno anche sottolineato che è stato già finanziato, per un importo di 90 milioni di euro, l’attraversamento a monte del centro abitato di Caulonia con il prolungamento dell’attuale tracciato fino a oltre il ponte Allaro. Soddisfazione da parte dei sindaci per il costante confronto con Regione Calabria e Anas il cui obiettivo è quello di migliorare la viabilità nella Locride.

A proposito dell’incontro dell’altro ieri il sindaco Calabrese ha evidenziato che «a margine dell’incontro il responsabile Anas Calabria, ingegnere Domenico Renda, ha confermato non solo la realizzazione a Locri della rotonda di Moschetta, ma anche la Ardore-Bovalino, il bivio di San Luca e Palazzi di Casignana. Questi ultimi interventi – ha aggiunto il sindaco di Locri -, dovrebbero invece essere realizzati entro il 2021».

L’auspicio dei sindaci locridei è che «possa essere finanziato il già previsto tracciato fino ad Ardore che oggi ha un costo di 212 milioni di euro». Per Giovanni Calabrese, componente del comitato dei sindaci con delega alle Infrastrutture, l’attuale confronto con i vertici di Anas e con la Regione Calabria è stato «più che positivo. Ma è necessario aprire urgentemente ulteriore confronto col Ministero delle Infrastrutture affinché si possa valutare il completamento della Bovalino-Bagnara che porterebbe fuori dall’isolamento la zona sud della Locride aprendo nuovi e fondamentali scenari in termini di sviluppo del territorio».

FONTE GAZZETTA DEL SUD

SERVIZIO DI NICODEMO BARILLARO

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.