ROCCELLA JONICA: APPROVATO IL BILANCIO. OPPOSIZIONE PERPLESSA

134

Il sindaco ha anche rimarcato l’impegno della cittadina nell’accoglienza dei migranti

Sette i punti all’ordine del giorno nel primo consiglio comunale convocato dopo il lockdown dal presidente Francesco Ursino, con un lungo dibattito tra maggioranza e opposizione sul conto consuntivo 2019. Ad illustrarlo è stato il sindaco Vittorio Zito che, nelle comunicazioni in apertura di seduta si è soffermato sugli sbarchi delle ultime settimane e ha fatto il punto sulla questione degli immigrati minori non accompagnati ospitati nella cittadina, 5 dei quali positivi al Covid-19. «È una situazione che ci ha trovati all’inizio impreparati, perché la velocità della macchina organizzativa non è adeguata alla tempistica del fenomeno; oggi, però, attorno a questa vicenda c’è uno straordinario lavoro corale di squadra e tanta solidarietà», ha affermato Zito, ringraziando forze dell’ordine, medici dell’Usca, personale sanitario, volontari, i traduttori al fianco dei minori e icittadini. «Quello che abbiamo fatto non è stato solo per dovere ma per un’attenzione etico-morale che contraddistingue il nostro operato», ha aggiunto. Dall’opposizione, sulla vicenda, la consigliera autonoma portavoce del Pd Vanessa Riitano ha rimarcato l’importanza del senso di umanità che ha distinto il modello Roccella, chiedendo una maggiore concertazione con le strutture sovracomunali, mentre il capogruppo di “Roccella Futura” Gabriele Alvaro ha posto l’accento sulla necessità di individuare strutture più idonee all’accoglienza dei migranti.

Passando al consuntivo, Zito alla luce della relazione del revisore dei conti e del rispetto di tutti i parametri di assenza di deficit strutturale, ha evidenziato la positività della gestione finanziaria dell’ente («È un bilancio che si chiude con un avanzo di circa 3,8 milioni, con un’elevata percentuale di incassi») ed ha ringraziato il rag. Giuseppe Curciarello ex capo area economica «che ha garantito gli equilibri finanziari dell’ente per quasi 30 anni e, sebbene in pensione, non si è mai sottratto a darci indicazioni nella gestione del bilancio». Critiche si sono levate dalle minoranze che hanno espresso voto contrario. «C’è un’evidente difficoltà ad esigere la tassazione locale e una carenza cronica di liquidità» ha lamentato Alvaro, facendo notare discordanze tra la relazione del revisore e quella della Giunta. «Dopo sei anni in consiglio il mio dubbio è sempre lo stesso: se il Comune ha un bilancio solido perché i cittadini sono vessati da tributi alle massime aliquote?», si è chiesta Riitano, esprimendo perplessità anche sulla gestione delle partecipate Jonica Multiservizi e Porto delle Grazie. Giuseppe Ursino di “Roccella Futura” ha posto l’attenzione sull’abolizione dell’Imu per le zone agricole e sul progetto di captazione dell’acqua della sorgente Lambertello.

fonte gazzetta del sud

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.