SERIE D | IL SAN LUCA È PRONTO A STUPIRE CON UN BOMBER E DUE MEDIANI

334
Mister De Angelis ha indicato i ruoli dei 5-6 innesti
I telentuosi Romero e Pelle restano nevralgici anche per la prossima stagione Il 2002 Manuel Murdaca è più di una scommessa

Il San Luca chiamato ad affrontare il suo primo campionato di serie D, affidato all’esperienza del confermato tecnico Stefano De Angelis, ripartirà da alcune certezze. La conferma di quasi tutta la rosa che ha dominato e vinto il campionato di Eccellenza, e l’inserimento di almeno altri 5-6 elementi. Sono questi gli argomenti trattati dall’area tecnica, guidata da Ciccio Romeo, coadiuvato dagli esperti Ciccio Strangio e Mimmo Pipicella. Un mix di under e over che dovrebbe portare nel già collaudato motore giallorosso più esperienza e qualità, ma anche tanta determinazione e quella cattiveria sportiva che deve essere il sale di ogni partita. La lista della spesa stilata da De Angelis va nella direzione di coprire o rafforzare quei reparti dove il San Luca nel campionato appena concluso ha palesato qualche difficoltà o carenza.

Ma andiamo per ordine. Il giovane Callejo Lautaro, classe 2000, sembra sia stato confermato a difesa della porta, e sarà guidato e gestito dall’esperto Caputo. Sulle fasce dovrebbero continuare a correre gli under Lomartire e Arcuri, anche se il condizionale è d’obbligo. Per quanto riguarda i centrali, Dascoli dovrebbe essere uno dei punti fermi del nuovo reparto difensivo, la stessa cosa invece non si può dire a proposito Maviglia, sul quale sembrano essere emerse delle perplessità. Al suo posto dovrebbe arrivare un centrale con caratteristiche difensive più spiccate. L’argentino Pitto dovrebbe essere l’uomo ideale per tutti i reparti, in attesa della maturazione completa del giovanissimo Manuel Murdaca, un 2002 prodotto del vivaio locale.

Il settore dove invece si pensa di intervenire di più è il centrocampo. La società e l’allenatore vorrebbero costruire un reparto solido ma anche di qualità attorno a Mimmo Carbone, che dovrebbe avere una funzione di uomo spogliatoio. Non si conoscono i nomi dei prescelti, si sa soltanto che si tratta di prospetti molto importanti e collaudati. Certo è invece che per motivi di lavoro, Michele Siano non farà parte della nuova rosa, mentre Martino e gli under Di Salvo e Criaco, dovrebbero continuare a vestire la casacca giallorossa. Non ci sono invece dubbi sulla conferma degli esterni alti Romero e Pelle, due talenti che se ben supportati possono fare la differenza anche in serie D. Più complicata è invece la questione dell’attaccante che in termini di gol deve garantire la doppia cifra, come complicato risulta capire chi resta e chi sarà costretto a fare le valigie degli attaccanti in forza. Su questo punto non è ancora trapelato nulla.

ANTONIO STRANGIO (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.