SERIE D | IL SAN LUCA PENSA IN GRANDE E SOGNA DI INGAGGIARE BACLET

155
L’attaccante francese contattato dai giallorossi
Stasera riunione dei vertici societari per definire l’organigramma della prossima stagione

Il San Luca in serie D, è diventato l’argomento principale di tutto il paese. In piazza Resistenza non si parla di altro. L’unico argomento trattato, dal popolo delle piazze, è questa nuova impresa calcistica, la seconda nel giro di tre anni.

La conquista della D, apre nuove e interessanti prospettive. Lo grida alzando il tono della voce uno dei leader della famosa pagina Fb “Costa dei Gelsomini”, per il quale il nuovo campionato non sarà un’andata e ritorno, ma l’inizio di un nuovo percorso, ancora più ambizioso.

«Possiamo aspirare a piazzarci a ridosso dei playoff», taglia netto. Mentre per chi ha fatto della prudenza il suo credo è già un’impresa se si riuscirà a mantenere la categoria. «Guardate contro chi andremo a giocare». E declama un elenco di squadre che fanno venire i brividi ai più anziani, come il Messina, l’Acireale, il Licata, il Savoia, ai quali ora si è aggiunto anche il Rende. Nomi e squadre con un passato e un prestigio molto importante.

Adesso è necessario vedere come si muove la società, anche se tutti credono nel lavoro del gruppo dirigenziale che fino ad oggi non ha sbagliato una mossa. E stando alla piazza ha in canna colpi di grande effetto, dopo aver ufficializzato la conferma dall’allenatore Stefano De Angelis, il tecnico che è stato chiamato a sostituire il bravo Figliomeni nel girone di ritorno, il quale sembra avere già consegnato una lista di calciatori che potrebbero fare al caso del San Luca.

Nella lista sembra siano stati evidenziati in rosso, anche i calciatori dell’attuale rosa che secondo De Angelis non faranno parte del nuovo corso dell’Asd San Luca 1961. Uno dei tifosi più esagitati, tra una battuta e l’altra, chiede se davvero la società ha contattato il calciatore francese Allan Pierre Baclet, l’attaccante ex Reggina e Cosenza, prestato alla Virtus Francavilla. Ed è un po’ come chiedere la luna o fare il verso all’esuberante ma determinato presidente Francesco Giampaolo che non ha mai negato sogni ed ambizioni e per un intero anno ha sempre ripetuto in tutte le lingue che hanno messo in preventivo la vittoria della Coppa Italia, persa l’anno prima a Palmi. «Se poi non ci riusciamo – concludeva le sue interviste – ci accontentiamo anche della vittoria del campionato». Ha fatto tombola il presidente, perché ha vinto sia la Coppa che il campionato. E al diavolo tutti quelli che pensano che non è una vittoria chiara e completa, perché in parte determinata da un virus. Come non sappiamo, una volta presentato il nuovo organigramma societario (sarà deciso oggi), quanta verità c’è su Baclet.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.