FESTIVAL DEL TEATRO CLASSICO: ANTONIO TALLURA CI INVITA ALLA “CONTEMPLAZIONE LIRICA” DELLA VOLTA CELESTE

117

L’attore locrese torna sul palco del Teatro Greco Romano di Portigliola per la messa in scena di un spettacolo unico nel proprio genere, che ci metterà al cospetto della volta stellata attraverso la declamazione di immortali odi cielo formulate dall’antichità ai giorni nostri.
Procede a gonfie vele la marcia trionfale dell’edizione 2020 del Festival del Teatro Classico “Tra Mito e Storia”. Se stasera si replica l’Edipo di Bernardo Migliaccio Spina, è infatti già tempo di pensare al prossimo appuntamento, in programma già per domani, lunedì 10 agosto, alle ore 21:00, quando sarà tempo di lasciare spazio a un altro grande artista della Locride.
Parliamo di Antonio Tallura, che metterà in scena il suo E (ri)usciron a riveder le stelle, spettacolo unico nel suo genere, nel quale letteratura e scienza si amalgameranno nella “contemplazione lirica” della volta celeste. Tallura, affiancato dall’astrofisico Marco Romeo, ci metterà al cospetto di astri e costellazioni declamando le più commoventi odi al cielo che siano state composte dai tempi di Omero a quelli contemporanei di Alda Merini. Un florilegio elaborato in maniera sapiente dallo storico Mario Nirta, che seguendo il “fil rouge” della narrazione delle stelle, della luna, del cielo e del mare, ci garantirà di rivivere superbe emozioni anche grazie al delicato accompagnamento musicale di Barbara Franco.
Un connubio tra letteratura e astrofisica ideato da Tallura durante la pandemia e nato dalla riflessione sulle tante cose che ci circondano e sulle quali non riflettiamo abbastanza perché tendiamo a darle per scontate.
Il modo migliore, per Tallura, di tornare sul palco del Teatro Greco Romano di Portigliola dopo il successo straordinario dello spettacolo dedicato a Tommaso Campanella, proponendo in questa occasione una serata di pura magia e poesia in cui la vera messa in scena non sarà dinanzi agli occhi del pubblico, ma sopra la sua testa.
Ricordiamo che, a causa delle norme di distanziamento sociale imposte dal Governo per garantire la nostra sicurezza, i posti disponibili per le rappresentazioni saranno purtroppo limitati e che, nonostante venga data la possibilità di acquistare il biglietto all’ingresso del Teatro prima dell’inizio degli spettacoli, è consigliato l’acquisto in prevendita presso l’Agenzia Persefone, il Bar Scocchieri, il Bar Riviera, l’Edicola Mondadori e il lido Persefone di Locri e il lido Loa Beach di Portigliola. Sempre al fine di garantire il rispetto delle norme previste dalla legge, inoltre, gli spettatori dovranno obbligatoriamente compilare e consegnare al botteghino un’autocertificazione che permetterà la tracciabilità dei presenti, senza la quale sarà tassativamente vietato l’ingresso.
Seguiteci sulla pagina Facebook del Festival per rimanere aggiornati su tutti gli spettacoli e le novità della kermesse.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.