FESTIVAL DEL TEATRO CLASSICO: CALENDA VUOLE ANTONIO TALLURA SUL PALCO PER “STORIA DI UN REGISTA”

166

Il maestro Calenda, che questa sera sarà insignito del Premio Tessalo – Ambasciatore di cultura classica, ha anticipato con una telefonata la sorpresa che la direzione del Festival voleva organizzare per lui facendo partecipare alla rappresentazione di questa sera l’attore locrese, che il maestro considera uno dei più bravi interpreti con cui ha avuto il piacere di lavorare.

Anche Antonio Tallura sarà tra gli attori presenti sul palco a ripercorrere la straordinaria carriera di Antonio Calenda durante lo spettacolo Storia di un regista, che vi aspetta questa sera, alle ore 21:15, presso il Teatro Greco Romano di Portigliola!

Avremmo voluto che la partecipazione dell’interprete di Locri fosse per Calenda una sorpresa che permettesse al contempo alla kermesse di godere una volta di più delle doti artistiche di un talento straordinario, oltre che di una persona che ci possiamo vantare di considerare amica della manifestazione. Inoltre sono davvero moltissime le volte che Tallura è stato diretto da Calenda: Madre Courage con Piera degli Esposti, Edipo a Colono con Roberto Herlizca, il Riccardo III con Franco Branciaroli e il Mercadet con Geppy Gleiesis sono solo alcuni dei molti titoli che hanno visto la collaborazione di Tallura con il maestro che, ritenendolo uno dei più bravi interpreti con cui ha avuto il piacere di lavorare, ha espresso in prima persona il desiderio di averlo sul palco con lui.

Tallura andrà dunque ad arricchire ulteriormente una serata già straordinaria che, lo ricordiamo, vede la partecipazione Francesca Benedetti, protagonista di più di cento produzioni teatrali in cui è stata al fianco, tra gli altri, di Alberto Lupo e Gigi Proietti, del compositore Germano Mazzocchetti che al fianco di Calenda ha avviato la propria carriera durante la quale ha collaborato con Vittorio Gassman, Luca Zingaretti, Sergio Rubini e Carlo Vanzina, e Dodo Gagliarde, cultore e interprete del repertorio del varietà.

Al termine dello spettacolo curato da Manola Plafoni, ricordiamo che Calenda sarà insignito del Premio Tèssalo – Ambasciatore di Cultura Classica, sponsorizzato dal Nuovo Istituto Mutualistico per la tutela degli Artisti Interpreti ed Esecutori (Nuovo IMAIE), con il quale la direzione del Festival intende premiare di anno in anno gli interpreti che si sono fatti ambasciatori del teatro classico nel mondo accrescendone la fama e l’importanza.

Ricordiamo che, a causa delle norme di distanziamento sociale imposte dal Governo per garantire la nostra sicurezza, i posti disponibili per le rappresentazioni saranno purtroppo limitati e che, nonostante venga data la possibilità di acquistare il biglietto all’ingresso del Teatro prima dell’inizio degli spettacoli, è consigliato l’acquisto in prevendita presso l’Agenzia Persefone, il Bar Scocchieri, il Bar Riviera, l’Edicola Mondadori e il lido Persefone di Locri e il lido Loa Beach di Portigliola. Sempre al fine di garantire il rispetto delle norme previste dalla legge, inoltre, gli spettatori dovranno obbligatoriamente compilare e consegnare al botteghino un’autocertificazione che permetterà la tracciabilità dei presenti, senza la quale sarà tassativamente vietato l’ingresso.

Seguiteci sulla pagina Facebook del Festival per rimanere aggiornati su tutti gli spettacoli e le novità della kermesse.

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.