Lun. Mag 17th, 2021

Attualmente risultano trentuno, di cui sei minori, le persone presumibilmente di nazionalità irachena e iraniana, sbarcati alle prime luci dell’alba sulla spiaggia di Caulonia, vicino Favaco. Il problema serio è, però, che si ipotizza che molti altri si siano dispersi sul territorio con tutte le nefaste conseguenze del caso. Infatti, se dovessero essere positivi al coronavirus, si potrebbe innescare una pericolosa catena di contagio. È per questo che le Autorità invitano i cittadini alla prudenza. Le forze dell’ordine sono impegnate a 360° con centinaia di unità, alla ricerca di altre persone sbarcate e sparpagliatesi sul territorio. Si è appreso, pure, che mentre le persone maggiorenni, sbarcate, verranno trasferite, dopo i risultati dei tamponi, in altre strutture regionali, i minorenni, secondo la legge, rimarranno a carico del sindaco del Comune dove sono approdati. Quindi, sarà Caulonia a doverli ospitare.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.